rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Economia

Casa delle Tecnologie Emergenti, prorogato il bando per progetti "smart"

Il bando, scaduto il 7 dicembre, scadrà invece il 10 gennaio 2023. Alla base della proroga, la scelta di fornire più tempo per presentare progetti altamente innovativi

Il Comune di Roma ha prorogato la scadenza del bando pubblico per selezionare micro, piccole e medie imprese che abbiano interesse a lavorare sul territorio romano nell'ambito del programma di "trasferimento tecnologico" della Casa delle Tecnologie Emergenti, la struttura realizzato all'interno della stazione Tiburtina da Roma Capitale con il cofinanziamento del Ministero dello sviluppo economico con un investimento totale di circa 6 milioni di euro.

Il bando, scaduto il 7 dicembre, è stato quindi prorogato e la nuova scadenza è stata fissata al 10 gennaio 2023. La proroga è stata stabilita anche alla luce dell'innovatività e della complessità dei progetti proponibili, che rientrano nell'ambito delle "smart city" e che si concentrano su tecnologie emergenti come la blockchain, l’Internet of things (IoT), l’Artificial intelligence (AI) e l’integrazione con le reti 5G. Innovazioni utilizzate per diverse finalità: nuovi modelli di fruizione del patrimonio artistico e culturale, soluzioni e servizi che favoriscano lo sviluppo economico e consentano di potenziare le infrastrutture presenti sul territorio, nuovi modelli di mobilità o soluzioni di pagamento digitale. Spazio anche a progetti volti a utilizzare i dati per la gestione del traffico e l’ottimizzazione delle flotte, o a nuovi servizi di smart charge e vehicle to grid.

VIDEO | La Casa delle tecnologie emergenti è realtà, l'inaugurazione all'interno della stazione Tiburtina

A valutare le proposte sarà un'apposita commissione, che sceglierà fino a sei imprese che saranno ammesse al programma di trasferimento tecnologico - che durerà al massimo quattro mesi -, con la possibilità di trasformare in soluzioni concrete i risultati della ricerca delle università partner della Casa delle Tecnologie Emergenti. Le imprese selezionate avranno accesso gratuito agli spazi di co-working alla stazione Tiburtina e a servizi qualificati forniti dai partner progettuali. I vincitori avranno diritto a un contributo a titolo di rimborso spese per l’acquisizione di servizi esterni, realizzati nell’ambito del progetto di innovazione.

Le domande di partecipazione all’avviso pubblico potranno essere presentate online, su piattaforma dedicata di Roma Capitale, fino alle ore 23.59 del 10 gennaio 2023.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa delle Tecnologie Emergenti, prorogato il bando per progetti "smart"

RomaToday è in caricamento