Economia

Cartelloni, Tronca sblocca la delibera: riparte l'iter del nuovo Piano regolatore

Dopo lo stop del Tar che aveva accolto i ricorsi delle aziende, può riprendere il percorso di consultazione nei municipi, dove il Piano verrà discusso con i cittadini, poi il testo tornerà in Campidoglio per le controdeduzioni

La firma di Tronca sblocca il Piano regolatore della cartellonistica pubblicitaria. La delibera che in molti attendevano è stata licenziata dal commissario straordinaria che lo ricordiamo detiene il potere di Giunta e Assemblea. Può dunque riprendere l'iter della riforma fortemente voluta dall'ex assessore al Commercio, Marta Leonori, stoppato dall'ultima sentenza del Tar del 22 febbraio dove si contestava la legittimità dell'iter di approvazione legislativo. Può dunque riprendere il percorso di consultazione nei municipi, dove il Piano verrà discusso con i cittadini, poi il testo tornerà in Campidoglio per le controdeduzioni.  

IL PIANO - Metratura ridotta a un terzo del totale, cinquemila impianti tornati abusivi con la cancellazione della sanatoria e quindici piani di localizzazione approvati dalla giunta con annesso rilancio del bike sharing. Un percorso virtuoso quello di regolamentazione degli impianti pubblicitari romani che la giunta Marino ha lasciato in eredità ai successori.

Lo spazio previsto sul territorio per ospitare le pubblicità è di 62mila metri quadrati, con impianti ridotti non solo nel numero ma anche nel formato: massimo 3x2 o 1,40x2. Sono previste 14 mila 391 strutture: 2.734 per le pubbliche affissioni, 3.471 con lo stemma Spqr, 1.341 per bike sharing e servizi igienici, 415 per circuito cultura e spettacolo, 4.226 privati, 1.844 di servizio, 360 per servizi municipali.

E poi ci sono i quindici piani di localizzazione (uno per ogni municipio, redatti da Aequa Roma) che serviranno a individuare sul territorio numero, posizione esatta e dimensioni di ogni impianto. Un completamento del percorso avviato con il piano regolatore e un mezzo importante per fornire la localizzione certa dell'impianto e definire così i lotti della gara. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cartelloni, Tronca sblocca la delibera: riparte l'iter del nuovo Piano regolatore

RomaToday è in caricamento