Giovedì, 16 Settembre 2021
Economia

Imprese: dal 13 settembre aperte le iscrizioni a "Voucher Digitali Impresa 4.0"

Stanziati 7,5 milioni a fondo perduto da Regione e Camera di Commercio Roma per l'innovazione di micro e piccole realtà produttive

Da lunedì prossimo, 13 settembre, sarà possibile per le micro e piccole imprese regionali presentare domanda per accedere ai contributi a fondo perduto messi a disposizione dal bando Voucher Digitali Impresa 4.0 Anno 2021. Il fondo rappresenta la prima tranche dei due bandi da 12,5 milioni di euro presentati pochi giorni fa dalla Regione Lazio e Camera di Commercio Roma.

Si tratta di sette milioni e mezzo di euro per la digitalizzazione delle aziende regionali ed è volto a sostenere le realtà produttive che puntano all’adozione di tecnologie e strumenti digitali per la ripartenza dopo la crisi provocata dalla pandemia.

Nello specifico, 5 milioni di euro sono messi a disposizione dalla Regione Lazio e destinati alle imprese dell’intera regione e 2,5 milioni di euro sono stati stanziati dalla Camera di Commercio di Roma e rivolti, in via esclusiva, alle imprese di Roma e provincia.

“Con l’edizione 2021 del bando Voucher digitali - spiega Lorenzo Tagliavanti, Presidente di Unioncamere Lazio e della Camera di Commercio di Roma - mettiamo 7,5 milioni di euro a disposizione dei processi di trasformazione digitale delle imprese del nostro territorio. Con gli strumenti digitali, le Pmi locali possono trasformarsi in aziende globali pur mantenendo il loro carattere tradizionale, ma non tutte le realtà produttive, specie le più piccole, possono affrontare questi cambiamenti in modo autonomo”.

Voucher Digitali Impresa 4.0 Anno 2021

Gli obiettivi prioritari del bando sono tre: sviluppare la capacità di collaborazione tra imprese e soggetti qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie 4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e green oriented. Poi, promuovere l’utilizzo, da parte delle imprese di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano nazionale di Transizione 4.0. Infine, favorire interventi di digitalizzazione e automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante la pandemia e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

Contributi e massimali

Il bando finanzia con contributi a fondo perduto (voucher), fino a un massimo di 10mila euro a impresa, progetti di digitalizzazione - che possono spaziare dalla robotica avanzata passando per la cyber security, lo smart working e la blockchain, fino all’intelligenza artificiale e l’IoT - presentati da singole imprese. L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili e, per accedere alla misura, l’investimento deve prevedere una spesa minima di 3mila euro al netto dell’Iva.

Chi può candidarsi

Possono presentare domanda le imprese di tutti i settori che rispettino alcuni requisiti base, tra cui: essere micro o piccole o medie imprese con sede legale e/o unità locale nel Lazio; essere attive e aver dichiarato al competente Registro delle Imprese l’attività svolta; essere in regola con il pagamento del diritto annuale; non essere in stato di fallimento, liquidazione (anche volontaria), amministrazione controllata o concordato preventivo.

Scadenze presentazione delle domande

Le domande, che saranno valutate secondo l’ordine cronologico di presentazione, vanno trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 14 del 13 settembre 2021 alle ore 14 del 15 ottobre 2021. Verranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. Non sono ammesse altre modalità di trasmissione delle domande.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese: dal 13 settembre aperte le iscrizioni a "Voucher Digitali Impresa 4.0"

RomaToday è in caricamento