Baby sitter a confronto: in Italia le più care

Quando si decide di iniziare a collaborare con una baby sitter, uno degli argomenti più delicati è il compenso

Vi sarà certamente successo di interrogarvi su quanto costa una baby sitter all’ora, per necessità o anche solo curiosità. Sebbene il prezzo vari notevolmente a seconda delle regioni e della città, la tariffa media oraria in Italia risulta essere 7,67 euro, come ricavato da una ricerca realizzata Sitter Italia by Sitly, la piattaforma specializzata nella ricerca di baby sitter online, facente parte di un gruppo presente in sei paesi d’Europa con 900mila iscritti.

Sempre dall’indagine, questa cifra è la più alta rispetto a quella rilevata in altri Paesi europei: le tate di Finlandia e Danimarca non arrivano ai 6 euro l’ora, con tariffe pari rispettivamente a 5,5 e 5,7 euro; in Olanda non si raggiunge i 7 euro (6,86 per la precisione).
Ma perché le baby sitter italiane risultano così care? Probabilmente a causa dell’incongruenza diffusa tra impegni lavorativi dei genitori e vita famigliare. Sono numerose infatti le famiglie che necessitano di un aiuto esterno per assistere i bimbi nelle ore in cui papà e mamma sono al lavoro. Con una domanda maggiore, i costi salgono. Come è regola del mercato. 

Non sorprende che per le baby sitter a Roma le tariffe sia alte, essendo considerata tra le città più care in Italia: le tate romane, secondo la ricerca di Sitter Italia by Sitly, chiedono 8,2 euro all’ora (a Milano 8,4 euro). A Latina sono molto più economiche, 6,93 euro all’ora; Frosinone 7,12 euro, Viterbo 7,50 euro, Civitavecchia 7,41 euro confermano la media italiana.

Quali sono nello specifico i fattori che influenzano le tariffe di una tata? Come un genitore verificherà di persona cercando una baby sitter online, la richiesta può variare di molto, anche all’interno della stessa città. Si possono delineare dei comuni denominatori che influiscono sul costo orario di una baby sitter, che sono poi gli elementi che dovrebbero definire lo stipendio di un lavoratore in qualsiasi ambito professionale e cioè:
- gli anni di esperienza
- le referenze
- il titolo di studio o comunque frequentazione di corsi inerenti all’attività svolta.
La conoscenza delle lingue straniere è certamente un ulteriore fattore di distinzione che induce le tate a chiedere una maggiorazione (la tariffa oraria si aggira mediamente sui 10 euro all’ora). Le famiglie italiane sono infatti sempre più interessate a baby sitter bilingue o madrelingua in modo che i bimbi possano iniziare ad apprendere la lingua straniera in modo naturale, giocando.

Il vantaggio della collaborazione con una baby sitter sottolineato dai genitori è comunque la risposta alle esigenze di flessibilità della famiglia. Inoltre, se il costo viene suddiviso per più figli, la tata garantisce un interessante risparmio economico se paragonati ad alcuni asili o dopo scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Torna #vialibera: a Roma quindici chilometri di strade solo per pedoni e ciclisti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento