rotate-mobile
Economia

Furti e borseggi, Federalberghi lancia l'allarme: "Danno per il turismo"

Nel mirino dei ladri i tanti cittadini stranieri che in questo periodo estivo affollano mezzi pubblici, locali e siti archeologici della Città Eterna

Nella Capitale è allarme furti e borseggi. Tantissimi gli arresti (addirittura tredici solo in un giorno) e il lavoro da parte delle forze dell'ordine per fermare questa ondata di criminalità che ha messo nel mirino principalmente i turisti e mette preoccupazione alla popolazione e agli albergatori di Roma. 

Gli arresti non fermano i borseggiatori 

Negli scorsi giorni numerosi arresti e denunce sono scattate in Centro Storico a piazza di Spagna passando per Termini e piazza Venezia, via del Corso e tutti i siti di maggiore interesse turistico della Città Eterna (Colosseo, Fontana di Trevi, San Pietro). Nel mirino dei borseggiatori soprattutto i tanti cittadini stranieri, che in questo periodo estivo affollano mezzi pubblici, ma anche ristoranti e tavoli dei numerosi locali all'aperto della Capitale. Stesso copione anche nell'area delle grandi stazioni, Termini, Tiburtina e Ostiense dove proseguono i controlli ad "Alto Impatto" al fine di fronteggiare i fenomeni di criminalità e degrado nelle aree degli scali ferroviari dove transitano ogni giorno migliaia di passeggeri. 

Turisti nel mirino dei ladri 

Borseggi ma anche furti con destrezza, con la vittima di turno derubata magari mentre si scatta un selfie davanti all'anfiteatro Flavio, i Fori Imperiali o il "Cupolone". Bande di borseggiatori e borseggiatrici attive soprattutto sulle banchine e sui vagoni della metropolitana, nelle stazioni di maggior afflusso. Approfittando della calca sono decine i passeggeri che vengono borseggiati con i ladri che scappano all'apertura delle portiere arrivando - come accaduto alla fermata Cavour - a interrompere la linea - causa borseggio - dopo aver danneggiato i tornelli di uscita al fine di guadagnarsi la fuga.

Auto svaligiate e furti in metro 

Mezzi pubblici e siti archeologici, ma anche parcheggi. Sono numerosi anche i furti a danno delle auto (con targa straniera o prese a noleggio) lasciate in sosta dai turisti per visitare le bellezze dell'Urbe. Macchine a cui i ladri - vere e proprie bande specializzate - spaccano i finestrini o forzano le portiere, rubando valige e quanto lasciato nell'abitacolo. Vetture ma anche camper, come accaduto a una famiglia di Taranto di passaggio a Roma dopo un viaggio in Spagna, a cui un ladro ha spaccato l'oblò sul tettuccio mettendo a soqquadro il caravan. 

Controlli intensificati 

Nonostante un intensificazione dei controlli da parte delle forze dell'ordine, così come predisposto d'intesa con la procura della Repubblica di Roma, la situazione preoccupa Gianluca De Gaetano, direttore di Federalberghi Roma. 

L'allarme di Federalberghi 

De Gaetano lancia l’allarme mettendo in guardia sulla paura di non avere più un flusso di turismo continuo a Roma: “Questi episodi fanno male al turismo e arrecano un danno d'immagine a Roma. Se il turista non si trova a proprio agio per via di simili situazioni ci perdiamo tutti. Soprattutto ora, nell'era dei social, dove ogni notizia si diffonde nell'immediato a macchia d'olio. Perché non è difficile far venire un turista a Roma, tutti la visitano almeno una volta nella vita, la difficoltà è farli tornare più spesso. E se passa il concetto che Roma è una città non sicura il rischio che poi non tornino è alto".

Nella Capitale nei prossimi mesi è atteso un gran numero di turisti per via della Ryder Cup 2023 ma anche più avanti per il Giubileo, grandi risultati per Roma come sottolinea De Gaetano ma che rischiano di diventare vani per via di una città poco sicura: "Siamo in un periodo ricco di eventi per il comparto turistico. L’assessorato al turismo di Roma sta ottenendo risultati ottimi nel creare eventi e iniziative che attraggano i viaggiatori nella nostra città. Questi sforzi non andrebbero vanificati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e borseggi, Federalberghi lancia l'allarme: "Danno per il turismo"

RomaToday è in caricamento