Giovedì, 17 Giugno 2021
Economia

Caro strisce blu: "Stangata per i commercianti. Almeno con i soldi si combatta l'abusivismo"

A parlare è Rosario Cerra, neo presidente di Confcommercio. "Ripercussioni negative inevitabili per i negozianti. E poi quando succederà che le tasse si trasformano in servizi al cittadino?"

"La gabella sui parcheggi avrà un peso insostenibile sul commercio". Lo dice chiaramente il neo presidente della Confcommercio, Rosario Cerra, raggiunto telefonicamente da Romatoday. "Penso a tutti i lavoratori, dipendenti dei negozi, imprenditori, che si recano a lavoro con l'auto e che non potranno più usufruire degli abbonamenti agevolati". 

Dopo sindacati e associazioni dei consumatori, un'altra voce contraria agli aumenti delle strisce blu, entrati in vigore da pochi giorni in seguito a delibera capitolina approvato a fine luglio, che si aggiunge alle aspre critiche provenienti dal settore e non solo. Da 1 a 1,50 euro l'ora, e senza agevolazioni, nè giornaliera nè mensile. Un balzello che avrà "inevitabili ripercussioni negative" per i commercianti. 

"Senza contare - sottolinea Cerra - che non è dato sapere come l'amministrazione spenderà queste risorse. E' la solita storia". Già, perché se il provvedimento è già iniquo di per sè, surge a emblema di un modus operandi dell'amministrazione "sbagliato e inefficiente". Tutto tasse e niente servizi. 

"Non siamo contrari al portare avanti strategie di valorizzazione del territorio, che vadano prima di tutto a migliorarne la fruizione da parte di chi ci vive e ci lavora. Ma è incredibile come la soluzione sia sempre la stessa: aumentare le tasse. 

Si tratta sempre e comunque di mettere in campo azioni tattiche, d'emergenza, che si limitano a far fare cassa a chi le applica, ma manca appunto una strategia. E poi, cosa ci fanno con quei soldi? Bisogna capire perché paghiamo. A livello di misure per il commercio le strade sono una vetrina per i negozianti. Andrebbero pulite, le risorse andrebbe utilizzate per la manutenzione, e, cosa fondamentale, per "ripulirle" dai venditori abusivi che sono un vero danno per i commercianti romani". Insomma, "non si può pensare sempre e comunque a chiedere senza dare". 

 A commentare l'aumento delle tariffe anche Giovanna Marchese Bellaroto, presidente di Cna Roma. "Prendiamo ad esempio il Tridente, lì è già in atto una pedonalizzazione, e il sindaco cosa fa? Invece che facilitare comunque la mobilità intorno all'area chiusa al traffico, aumenta i parcheggi? Per il commercio della zona è sicuramente motivo di preoccupazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro strisce blu: "Stangata per i commercianti. Almeno con i soldi si combatta l'abusivismo"

RomaToday è in caricamento