Economia

Apre a Roma il primo Sapienza Store

L'offerta del più grande ateneo d'Europa comprende oggetti "cult" e merchandising personalizzato. L'obiettivo è raccogliere fondi da destinare ad attività istituzionali e iniziative a favore degli studenti

Aprirà i battenti il prossimo 14 dicembre il primo Sapienza Store, punto vendita interno alla città universitaria destinato ad accogliere i prodotti del merchandising dell’ateneo romano. Tutti i proventi dell’iniziativa commerciale, partita in sordina nel 2008 in un piccolo “corner” ospitato dall’Economato dell'Ateneo e rilanciata a partire dall’inizio del 2015 dalla nuova governance, saranno impiegati per lo sviluppo di attività istituzionali e iniziative innovative in favore degli studenti.
 
Il nuovo negozio, 35 metri quadrati di tentazioni e curiosità situati presso l’ingresso di viale Regina Elena, rimarrà aperto al pubblico ogni giorno, dalle 8.30 alle 18. Grande attenzione all’ecologia e al sociale, con l’offerta di prodotti realizzati con materiali riciclati e nobilitati, come nel caso delle originali borse cucite a mano dai detenuti, andate esaurite in tempi record. O come la nuovissima "Perpetua", l’eco-matita del futuro, composta per l’80% di grafite riciclata.
 
Il Design è anche online
Il rilancio del merchandising della Sapienza, fondata nel 1303 e culla di migliaia di professionisti, scienziati, poeti e letterati vanto dell’Italia nel mondo, passa anche dal web. Le nuove linee di merchandising possono infatti contare su un canale di vendita online per articoli che spaziano dalla cartoleria ai segnatempo e alle tazze, dalle felpe e t-shirt per uomo e donna alle linee bimbo. In vetrina anche oggetti pensati per il mondo professionale, come le penne stilografiche, le cravatte e la linea di orologi Locman Sapienza. Molti gli esemplari una volta “unici”, poiché originariamente creati dalla Scuola di design della Sapienza, e realizzati oggi in piccole serie grazie alla collaborazione con varie aziende di settore.

store - esterno-2
 
Studenti al centro
L’ideazione, l’organizzazione e il lancio dello Store si è rivelato un autentico laboratorio anche per gli studenti, parte attiva nelle operazioni di marketing e, in molti casi, testimonial per le immagini utilizzate nel catalogo.
“Studenti al centro - spiega Roberta Iannone, delegata del Rettore per il merchandising - anche perché i proventi delle vendite contribuiranno a sostenere le attività istituzionali e le iniziative a favore degli studenti, come le biblioteche aperte 24ore e il finanziamento di borse di studio per i più meritevoli, confermando la politica di attenzione ai giovani e alla ricerca messa in atto dall’Ateneo”.
 
Il presente e il futuro
Il futuro della Sapienza comincia oggi dal suo passato e dal contributo di tutte le componenti della comunità universitaria: “Siamo il più grande Ateneo d’Europa", Roberta Iannone, "ricchi di oltre 700 anni di storia, 115mila studenti e 10mila fra professori, impiegati e tecnici. I più brillanti laureati nei nostri corsi risiedono nei cinque continenti. I prodotti del nostro Store sono pensati proprio per tutti coloro che in vario modo si riconoscono negli atenei di eccellenza nel mondo, studenti ed ex alunni, ma anche turisti e cittadini che desiderino sostenere l’università pubblica e vogliano condividere la nostra ‘idea’ di Sapienza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre a Roma il primo Sapienza Store

RomaToday è in caricamento