Economia Centro Storico / Piazza Campidoglio, 55

Approvata la variazione di bilancio: manovra da 36,8 milioni di euro

Con 21 voti a favore, 6 contrari e 8 astenuti, la delibera numero 111 è passata: l'assemblea capitolina ha quindi approvato la variazione del bilancio

L'assemblea capitolina ha approvato la variazione del bilancio approvato il 9 luglio scorso e, con 21 voti a favore, 6 contrari e 8 astenuti, la delibera numero 111 è passata. Si tratta di una manovra da 36, 8 milioni di euro.

LA DICHIARAZIONE - Federico Guidi, presidente della commissione Bilancio di Roma Capitale dichiara in proposito: “La variazione di bilancio approvata dall'Assemblea capitolina dimostra ancora una volta la capacità di questa Amministrazione di far fronte alla crisi economica senza fermare la città e tartassare i romani. A fronte di minori trasferimenti statali si sono trovati i fondi necessari per mantenere tutti i servizi, sia incentivando il contrasto all'evasione e sia operando un deciso risparmio dei costi grazie ad un netto efficientamento della azione amministrativa".

PAREGGIARE IL BUCO - Questa delibera serve a riequilibrare la mancanza di 7 milioni di euro di minori entrate dovute alla contrazione di alcuni trasferimenti statali e 29 milioni di maggiori spese. Per ritornare in pareggio si farà fronte al 'buco' con 20 milioni di storni derivanti da miglioramenti della macchina amministrativa tra i quali: 4 milioni saranno risparmiati su pensionamenti non avvenuti e aumenti di retribuzione e dirigenti non corrisposti per mancato raggiungimento degli obiettivi; 2,650 mln sono stati risparmiati per le spese di pulizia dei locali comunali, 1,5 su costi telefonici e telematici mentre 2,8 sono il primo effetto della centrale unica degli acquisti. Altri 13 milioni arrivano da maggiori contravvenzioni emesse e 3 milioni dal recupero dell'Ici sulle seconde case non ancora corrisposta e sui locali commerciali.

EMENDAMENTI E OPPOSIZIONE - L'opposizione aveva presentato più di mille tra ordini del giorno ed emendamenti collegati alla delibera e che hanno prolungato la discussione fino alle prime ore del mattino, alla fine, però, tre ordini del giorno dell'opposizione sono stati approvati e cioè quello che impegna il sindaco e la Giunta a trovare più fondi per i Municipi nel prossimo assestamento di bilancio, quello che stabilisce un fondo di 500 mila euro per le demolizioni abusive e il terzo che garantisce la proroga alle cooperative sociali che si sono aggiudicate le gara, della manutenzione del verde.

ALEMANNO – Il sindaco dichiara: “Un grande risultato l'approvazione della variazione al Bilancio di previsione avvenuta nell'Assemblea Capitolina questa notte. Si tratta del primo passo verso la gestione della difficilissima questione economica che deriva dalle manovre approvate dal Governo e dal Parlamento. Ringrazio - prosegue il Sindaco - il capogruppo Gramazio e tutti i consiglieri di Roma Capitale che hanno partecipato alla seduta notturna per il senso di responsabilità dimostrato e per l'impegno veramente encomiabile. Un grazie anche all'assessore Lamanda che, insieme al ragioniere generale Salvi, ha seguito passo dopo passo l'approvazione del provvedimento".

MARRONI  (Pd) - Critico il capogruppo dell'opposizione Umberto Marroni che parla di "una Giunta nel caos in tema di bilancio". Anche perché nel corso della seduta "è mancato più volte - ha continuato Marroni - il numero legale. Una situazione di evidente fragilità dello schieramento di centrodestra, elemento che rischia di rallentare ulteriormente la produzione amministrativa dell'Aula". (Fonte Ansa)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata la variazione di bilancio: manovra da 36,8 milioni di euro

RomaToday è in caricamento