menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aplos entra nel Gruppo CHL e triplica i fatturati

A seguito delle acquisizioni del 2019, i risultati aumentano per il Gruppo CHL

La fine del 2019 rappresenta la svolta definitiva del Gruppo CHL che, dopo aver definito le acquisizioni in Polonia, Romania e Irlanda, propedeutiche allo sviluppo internazionale sulle telecomunicazioni, ha perfezionato l’operazione per rilevare il controllo di Aplos, azienda che opera in Italia sul mercato delle multi-utility.

Aplos, infatti, chiuderà il 2019 con una crescita di clienti quadruplicata rispetto al 2018 e con un fatturato triplicato rispetto allo scorso anno. Dati che supportano positivamente l'intesa commerciale tra Terra e Aplos e che ha portato all’accordo di investimento tra il Gruppo CHL e Aplos.

Per rendere ancora più solido lo sviluppo della parte commerciale è entrato a far parte della squadra di Aplos Andrea Cappellini, manager affermato non solo nel mondo della EE e del Gas ma anche nel settore delle TLC, come responsabile dello sviluppo di tutti i canali commerciali.

"Aplos", si legge in una nota,  "ha raggiunto questi obiettivi grazie anche ad una compagine societaria di imprenditori che si sono orientati alla liberalizzazione totale del mercato dell’energia e alla scomparsa del mercato tutelato. Una squadra operativa che lavora a pieno regime per far diventare APLOS uno dei protagonisti di un mercato molto interessante ed in forte evoluzione. Entro luglio 2020 circa 20 milioni di utenti dovranno scegliere un fornitore sul mercato libero ed Aplos ha ragionato in termini di preparazione per questa svolta, con una proposta che si basa sulla qualità, trasparenza e convenienza".

Tra i fondatori di APLOS anche il Gruppo Sciscione  che con GM Comunicazione dal 5 luglio 2019 ha rilevato il 100% di HSE24, azienda operante nel settore del teleshopping e dell’e-commerce. CHL è stata pioniera in Italia del commercio elettronico e tra le sue attività c’è pure il marketplace, che intende esaltare i prodotti di eccellenza del manifatturiero locale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento