Acea: si dimette l'amministratore delegato Andrea Mangoni

In una nota la società spiega che le dimissioni sono state motivate con “il venir meno del rapporto di fiducia con il socio di maggioranza” cioè il Comune. Per la successione si fa il nome di Staderini

Ora è ufficiale: Andrea Mangoni non è più l'amministratore delegato di Acea Spa. Dopo le smentite degli scorsi giorni è stata una nota della stessa società a confermare l'addio al manager.

“Nel Consiglio di amministrazione di Acea Spa, che si è riunito'' ieri, si legge nella notta, ''sotto la presidenza di Giancarlo Cremonesi, l'amministratore delegato, Andrea Mangoni, ritenendo essere venuto meno il suo rapporto di fiducia con il socio di maggioranza (il Comune di Roma ndr) ha presentato le proprie dimissioni con efficacia 31 marzo prossimo”.

Le dimissioni sono state accettate dal consiglio. La questione che ha causato il terremoto all'interno di Acea è quella dell'accordo con la società francese Gaz de France, secondo azionista per importanza dopo il Campidoglio. ll Comune non vedrebbe di buon occhio alcuni aspetti del piano che mira all'integrazione nelle attività di Acea del servizio di fornitura del gas, grazie all'acquisizione della Romana Gas.

A questo punto con le dimissioni di Mangoni è a rischio anche l'accordo con la francese Gdf-Suez, a cui l’amministratore delegato stava lavorando da tempo. Potrebbe così saltare la costituzione della joint venture tra il gruppo romano e quello transalpino.

A sostituire Mangoni, secondo alcune voci di stampa, ci potrebbe essere Marco Staderini, ex amministratore delegato di Lottomatica ed ex consigliere d'amministrazione della Rai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

Torna su
RomaToday è in caricamento