Economia

L'Acea punta su Castel di Guido: qui il più grande parco fotovoltaico italiano

L'annuncio è stato dato dal presidente di Acea, Giancarlo Cremonesi. Il pannelli installati copriranno il 20% del fabbisogno della Capitale. Alemanno intanto annuncia: “Crediti per i cittadini che passano al fotovoltaico”

Roma punta sulle energie rinnovabili ed in particolare sulle energie rinnovabili. Potrebbe nascere a Castel di Guido nella tenuta agricola di proprietà del Comune di Roma a nord della Capitale il parco foto-voltaico più grande d'Italia.

L'annuncio è stato dato oggi in Campidoglio dal presidente di Acea Giancarlo Cremonesi. Con 25 mwp (megavatt ora di picco) sarà possibile coprire il 20% del fabbisogno elettrico del servizio di illuminazione pubblica della capitale. L'impianto avrà bisogno di una superficie di 70 ettari e  permetterà di evitare che si riversino nell'ambiente 17 mila tonnellate di anidride carbonica equivalenti a 6 mila tonnellate di petrolio.

"Entro il 2010”, ha spiegato Cremonesi, “grazie ad un investimento di 130 milioni di euro in foto-voltaico e in altri tipi di energie alternative ridurremo le emissioni di Co2 di 14 milioni di chilogrammi con un risparmio di 5 mila 250 tonnellate di petrolio. Percentuale che potrebbe essere raddoppiata se verrà inaugurati il parco vfoto-voltaico".

Non solo le intenzioni dell'Acea però. Il sindaco Alemanno ha infatti annunciato che il Comune metterà a disposizione dei cittadini che vogliono fare un impianto fotovoltaico o di altro tipo di energia alternativa, dei crediti da parte della Cassa depositi e prestiti e di altre banche affinché questa operazione abbia quasi un costo zero. "Il cambiamento” ha spiegato il primo cittadino, “va incentivato dal punto di vista fiscale e degli investimento. L'investimento a sua volta sarà remunerato attraverso la stessa produzione di energia".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Acea punta su Castel di Guido: qui il più grande parco fotovoltaico italiano

RomaToday è in caricamento