Economia

Bollette meno salate per le imprese del terziario: Acea e Confcommercio firmano accordo

Acea e Confcommercio di Roma hanno stretto un accordo secondo cui le imprese del terziario potranno accedere ai servizi di fornitura di energia elettrica e gas in misura agevolata

Boccata d'ossigeno per le imprese romane che operano nel terziario: la Confcommercio di Roma e Acea Energia hanno firmato un accordo che consente alle attività commerciali e a tutte le aziende del terziario di accedere ai servizi di fornitura di energia elettrica e gas in misura agevolata. Le bollette, dunque, saranno meno salate. Le imprese potranno usufruire di una tariffa fissa per un anno sul mercato libero, consentendo il contenimento dei costi legati alla spesa di energia elettrica e di gas naturale. "In questo modo - spiegano dalla Confcommercio - il prezzo della componente energia è bloccato per un anno ed è messo al riparo dalle oscillazioni del mercato. Un'agevolazione per le picoole e medie imprese del territorio, che mai come in questo momento hanno bisogno di essere sostenute e accompagnate da misure economiche vantaggiose".

In tal modo Acea Energia e Confcommercio Roma intendono "contribuire fattivamente alla tutela della sicurezza in città. Infatti Il costo vantaggioso dell'energia, soprattutto nella fascia notturna, ha l'obiettivo di incoraggiare le aziende a lasciare accese le insegne per garantire maggiore sicurezza nelle strade. Del resto con le loro vetrine, accese anche negli orari notturni consentiti, i negozi testimoniano da sempre l'immagine di una città più viva, più bella ma soprattutto più sicura. Infine - concludono dall'associazione dei commercianti -, le imprese romane del terziario potranno avere un trattamento privilegiato con Acea attraverso l'assistenza fornita dai funzionari di Confcommercio Roma, consentendo dunque lo snellimento di tutte le attività burocratiche".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette meno salate per le imprese del terziario: Acea e Confcommercio firmano accordo

RomaToday è in caricamento