rotate-mobile
Dossier Sanità malata

Criteri arbitrari e poco trasparenti: il caos delle liste d'attesa per curare l'autismo

I centri convenzionati offrono pochissimi posti l'anno alle Asl, che non fanno percorsi diagnostici e non sanno dire alle famiglie se e quando i loro bambini saranno presi in carico: "Mio figlio aspetta da 5 anni e non sappiamo quando e se verrà chiamato"

Intercettare precocemente le forme di autismo è il mantra ripetuto da medici e operatori sociali che si occupano di questo disturbo del neurosviluppo. La diagnosi sempre più tempestiva viene sbandierata come un successo dalle Asl incaricate di effettuarla. Ma quasi sempre non basta e, anzi, rischia di trasformarsi in una vera e propria beffa. “Mio figlio ha avuto la diagnosi a due...

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento