rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Dossier Pro-Life

“Uccidere non è mai la scelta migliore”. Dentro al reparto che rifiuta l’aborto (VIDEO)

All'Hospice perinatale del policlinico Gemelli curano i bambini che soffrono di gravi patologie di solito considerate "incompatibili con la vita", per cui spesso viene consigliata l’interruzione volontaria della gravidanza. Non qui: "Così la donna ricorderà di aver dato al figlio tutto l’amore possibile. Non di averlo abortito"

Davanti all’ingresso c’è una statua di Giovanni Paolo II, il Papa che aveva definito la 194 una “legge assassina”. Nell’ospedale c’è chi la pensa ancora così: “L’aborto? Uccidere una persona non è mai la scelta migliore. Meglio accompagnarlo all’exitus (la morte)”. E perché? “Così la donna ricorderà di aver dato al figlio tutto l’amore possibile, fino alla fine. Non che gli ha tolto la vita”...

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento