Martedì, 23 Luglio 2024
Dossier IL SACCO DELLA CAPITALE/2

Vi porto nel quartiere nato intorno a un centro commerciale che attende il suo parco da vent'anni

Due milioni di metri cubi di cemento già realizzati, ma non è finita qui. Quella che per Walter Veltroni doveva essere una "centralità", dal 2007 è un ex dormitorio che lotta per acquisire una nuova identità

Fino ai primi anni Duemila, subito dopo il quartiere popolare di Vigne Nuove si aprivano ettari di campagna romana, fino ad arrivare al Raccordo Anulare e a Settebagni. Campi che si gonfiavano d’acqua a ogni pioggia caratterizzavano il paesaggio di una Roma agricola collocata a distanza siderale dal centro. Poco dopo, con la messa a terra del Piano Interventi del 1998, divenuto convenzione urbanistica nel 2001, è esplosa la cementificazione privata, accompagnata parallelamente dall’approvazione del piano di zona C22 Casale Nei

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento