rotate-mobile
Dossier Disastro capitale

Tasse non riscosse, privacy violata. Così Aequa Roma affonda il Comune

Dalle falle informatiche ai solleciti sbagliati per il pagamento della Ta.Ri., fino alle sanatorie per le case popolari e il contributo di soggiorno che hanno mandato in fumo decine di milioni: è caos totale. Cosa succede nella partecipata che riscuote le tasse capitoline

Migliaia di solleciti per il pagamento della Ta.Ri. sbagliati; errori informatici che avrebbero potuto prefigurare la violazione dei dati personali di migliaia di romani. Aequa Roma, la partecipata per il controllo e l'accertamento delle entrate capitoline, tra gravi falle informatiche, l’indisponibilità nel riscuotere alcuni crediti e conti sbagliati, esaspera il Comune. Ecco cosa succede
 

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento