rotate-mobile
Dossier Notti capitali/9

Pigneto “terra di nessuno”, le notti insonni dei residenti: “Valiamo meno di chi sta a Prati?” (PODCAST)

40 locali in 200 metri, spaccio e alcol a ogni angolo, cittadini esasperati: "Vogliono buttarci fuori dal nostro quartiere e trasformarlo in un gigantesco b&b"

È un tipico venerdì sera al Pigneto. I locali pubblicizzano le offerte del weekend: “Spritz 2,50 euro, aperitivo 7” recita la lavagna di un lounge bar aperto appena da qualche giorno. I dehors brulicano di giovani mentre all’incrocio delle vie che confluiscono nella pedonale gli spacciatori cominciano a prendere servizio: “Hashish, marijuana, cocaina”, sussurrano a chi incrocia il loro sguardo. Verso l’ora di cena un corteo di una cinquantina di persone armate di fischetti irrompe in questa routine. Sono i cittadini del comitato Salviamo il Pigneto, determinati a denunciare la situazione di degrado e abbandono in cui versa un quartiere ormai esclusivamente votato alla movida. La nona Notte Capitale l’abbiamo passata con loro.

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento