Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cultura

Tutti pazzi per Roma

Le star di Hollywood vengono a presentare i film nella Capitale e ne restano affascinati, da Will Smith a Daniel Craig e, qualche giorno fa, Tom Cruise

"BBellissimo essere a Roma, la amo, è una città meravigliosa”. Così Tom Cruise, una delle star più amate di Hollywood, ha esclamato prima ancora di dare inizio alla conferenza stampa tenutasi ieri mattina all’Hotel Hassler di Roma (quello iper-lussuoso a Trinità dei Monti, per intendersi).

L’occasione era la presentazione dell’ultimo film di cui è protagonista, il discusso thriller storico Operazione Valchiria, dov’è diretto da quel Brian Singer (anche lui a Roma, vestito casual con scarpe da ginnastica e un mal di schiena insopportabile) che ha firmato X-man e Superman Returns, ma anche L’allievo e I soliti sospetti.

Magrissimo nella sua camicia nera, Cruise si è dimostrato all’altezza dei suoi colleghi Will Smith e Daniel Craig che pochi giorni fa sono approdati anche loro nella Capitale per promuovere, rispettivamente, Sette Anime e Defiance. Ma il bel Tom, come le sue fan sanno bene, possiede una carta in più: quel sorriso smagliante che sa conquistare e una disponibilità illimitata a concedersi ai suoi ammiratori.

Lo ha dimostrato anche qualche sera fa, alla premiere presso l’Auditorium della Conciliazione, insistendo con gli addetti ai lavori per trattenersi il più possibile (un’ora circa, fino alle 21) con gli ammiratori venuti in massa ad acclamarlo. “Io faccio film soprattutto per il pubblico – ha detto Cruise, impegnato a firmare montagne di autografi – e poi adoro e rispetto le donne, soprattutto quelle italiane, ne ho viste parecchie belle: ecco perché mi sono sposato qui!”. Una battuta che gli esce spontanea, per fortuna lontano dalle orecchie della deliziosa coniuge Katie Holmes.

La mission possible promozionale vissuta da Tom nella Capitale, che ha avuto luogo principalmente fra le vie del centro, si è conclusa nel migliore dei modi: flash, grida, applausi e un aereo privato che lo ha riportato dritto a casa da quella famiglia che, ha dichiarato, “è l’unico elemento che ci rende tutti uguali, uniti, umani: amare ed essere amati dai nostri figli, fargli conoscere il mondo e le culture diverse e sostenerli nei loro sogni”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento