Cultura

Michael Jackson’S Memorial Tribute

L'evento dell'anno si svolgerà allo Stadio Olimpico di Roma il prossimo 25 giugno 2010. Ricorderà l'artista con spettacoli musicali, proiezioni e tanti ospiti di fama internazionale

"MJM TRIBUTE - Michael Jackson's Memorial Tribute" sarà l'evento senza precedenti, il tributo più esclusivo ed innovativo, ideato per celebrare un mito della musica, ad un anno esatto dalla sua morte. L'appuntamento è il prossimo 25 giugno allo Stadio Olimpico di Roma. Lo show ideato per ricordare, ballare e cantare Michael Jackson, sarà un evento internazionale mai realizzato e visto in Italia: 3 ore di spettacolo emozionante, con scenografie tridimensionali che interagiranno con il pubblico, effetti speciali in 4D e proiezioni per far rivivere il sogno e la leggenda della musica mondiale.

L'apparato tecnico sarà di grandissimo livello, a cominciare dalle dimensioni del palco, e dalla qualità dell'audio e delle luci. Le migliori maestranze tecniche europee si stanno adoperando affinchè questo sia un evento memorabile. Tra scenografie e tecnologie mai viste e realizzate prima, la "WorldLive Entertainment", società organizzatrice, con il gruppo di lavoro guidato dal produttore dell'evento, Paolo Calvani, e da Antonella Flavi, ideatrice dello show, grazie alla sinergia con altre società, quali "Legend Music Awards" e "Jam Music Prod. Int" di Samantha Zolla, "Alex Carrera Management", "TRP Agency", e con il contributo tecnico di "Limelite", proporrà uno spettacolo tra musica ed immagine senza precedenti con effetti speciali che, per la prima volta al mondo, verranno utilizzati all'Olimpico di Roma, in uno stadio pronto per farvi viaggiare nella leggenda, quella del "King of the Pop".

Gli ospiti.
Ci saranno anche star internazionali a rendere omaggio al "King of the Pop", eseguendo le sue canzoni, accompagnati da una grande orchestra: Marlon Jackson; Dionne Warwick; Kim Carnes, conosciuta nel mondo per l'hit "Bette Davis Eyes", partecipò a "Usa for Africa"; Travis Payne, coreografo di "This is It", con parte del corpo di ballo di quella che è stata l'ultima grande produzione che ha visto protagonista Michael; Lee John, vocalist degli "Imagination"; Alfred MCCrary vocalist con i "Jackson 5" e Michael; American Divas.
Nelle prossime settimane, altre iniziative sull'evento ed altri artisti saranno confermati : sono in corso trattative, infatti, con colleghi, amici che Michael ha conosciuto durante la sua carriera, iniziata quando era poco più di un bambino e che l'ha portato ad essere uno degli artisti più conosciuti ad ogni latitudine e longitudine del pianeta.

Il programma.
Si comincerà dal tardo pomeriggio, quando saliranno in consolle i dj, guidati da Coccoluto e con il contributo di "Devjio and dancers", artista di punta della "Jam Music Prod. Int". Nel pre-show ci saranno la portavoce Kathryn Milofsky e Brian Oxman, avvocato della famiglia e di Michael, che lo ricorderà attraverso una serie di contributi multimediali. Il tributo del 25 giugno ha in programma anche l'assegnazione dei premi internazionali della musica "Legend Music Awards 2010", un riconoscimento che intende celebrare artisti italiani e internazionali il cui lavoro abbracci almeno 20 anni di carriera o le cui vendite abbiano raggiunto almeno i 40 milioni di dischi, e sarà aggiudicato a quegli artisti che, oltre a queste caratteristiche, si siano distinti anche per importanti atti umanitari.

Obiettivi primari di Legend Music Awards sono: sostenere la discografia in crisi e supportare cause umanitarie e ricerche medico-scientifiche testate e prodotte in Italia. L'innovazione del format è la sua realizzazione in streaming multimediale.
La prima artista a utilizzare tale formula fu Madonna, che nel 2006 presentò il «Confession's Tour», con un pre-show di 45 minuti. La diretta in Europa, andò in onda alle 3.00 del mattino e si aggiudicò l'incredibile cifra di oltre 26 milioni di utenti.
La trasmissione del primo evento Legend Music Awards su piattaforma multimediale é prevista entro l'estate 2010.
Legend Music Awards si onora di avere Michael Jackson tra le star che hanno accettato di appoggiare il suo progetto umanitario. The King of Pop avrebbe dovuto ritirare egli stesso questo Premio Internazionale della Musica assegnatogli nel 2009. Ora, dopo la sua improvvisa scomparsa, sarà la famiglia, attraverso Marlon Jackson, a ritirarlo alla memoria, sostenendo in questo modo i progetti accuratamente scelti dall'Associazione.

Il ricavato.
Grazie all' "Associazione Legend Music Awards no profit", parte dell'incasso, e della raccolta che verrà lanciata quella sera, sarà devoluta alla "Fondazione San Raffaele-Monte Tabor" che, da quando è stata fondata nel 1971 da don Luigi Maria Verzé, svolge attività cliniche, di ricerca e didattiche e all' "Associazione Senegal Ambulatorio Thiemping", che partecipa e organizza varie manifestazioni con un duplice scopo: sensibilizzare la popolazione Ticinese sulla Cooperazione allo Sviluppo, promuovendo gli scambi culturali e la conoscenza di altre etnie; raccogliere i fondi necessari per realizzare i propri progetti in Senegal. L'obiettivo è quello di ricordare anche quanto Michael Jackson ha fatto (e continua a fare, con le tante iniziative portate avanti in vita) per aiutare i più piccoli.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michael Jackson’S Memorial Tribute

RomaToday è in caricamento