Festival Internazionale Film

Festa del Cinema: via ufficiale con Triage

Ad aprire la manifestazione sarà Margherita Buy, madrina del Festival. Sul red Carpet Paz Vega e Christopher Lee. Assente Colin Farrel. Domani il primo film italiano in gara: Viola di Mare di Donatella Maiorca

Sarà una quarta edizione nel segno delle donne e dell'impegno sociale. Oggi l'attesa inaugurazione del Festival internazionale del cinema di Roma si consumerà con l'anteprima di Triage, ultimo film del premio Oscar Danis Tanovic. Madrina della giornata sarà l'attrice di casa nostra Margherita Buy che, alle 19.30, all'Auditorium Santa Cecilia, presenterà la pellicola in concorso nella sezione “Selezione ufficiale”, al fianco degli attori protagonisti Paz Vega e Christopher Lee (assente solo Colin Farrell).

La scelta di Margherita Buy non è stata casuale per gli organizzatori. Il presidente della Fondazione Cinema per Roma, Luigi Rondi, infatti, nel corso della conferenza stampa di presentazione del Festival, ha dichiarato che: “Vuole essere un omaggio alle donne e al cinema italiano”. E naturalmente, a chiusura della prima, non mancheranno i grandi festeggiamenti, con lustrini e ospiti importanti.

Alle 22, infatti, dopo la proiezione ci sarà un evento speciale dedicato all'ambiente nella suggestiva Villa Medici, sede dell'Accademia di Francia a Roma, con musica, installazioni, recitazione e acrobazie, tutto ad opera dei Plasticiens Volants e dell'art director Felice Limosani, con la voce narrante di David Riondino.

Alla proiezione di Triage parteciperanno anche i rappresentati istituzionali di Regione, Provincia e Comune che hanno patrocinato l'evento.

TRIAGE
Il film tratto dall'omonimo romanzo di Scott Anderson racconta la vita di  Mark Walsh (interpretato da Colin Farrell), inviato di guerra per quasi venti anni dal New York Times,  che fa ritorno a casa dopo più di un decennio trascorso a fare servizi in Kurdistan. Al suo rientro, però, qualcosa dentro di lui è cambiata. Sarà solo l'amore e la pazienza di Elena (Paz Vega), la sua fidanzata, che lentamente riusciranno a farlo aprire e a raccontar gli episodi truci vissuti in prima persona, insieme a quel collega che dal Kurdistan non ha più fatto ritorno. Il film è in alcuni tratti molto duro. A Colin Farrell, infatti, è servita una lunga preparazione per calarsi nei panni del reporter di guerra, oltre ad una dieta ferrea che lo provasse anche nel fisico. "E' stata un'esperienza incredibile - ha detto in un'intervista l'attore irlandese -. E' difficile spiegare come l'aria e la terra di quel luogo siano impregnate di morte. A Srebrenica si percepisce il senso di panico e di perdita. Mi ha davvero sconvolto". 

NON SOLO CINEMA
Ma il Festival di Roma non sarà solo cinema. Ieri, a corollario del grande evento, sono state inaugurate tre mostre ad ingresso libero. La prima nel Museo Archeologico dell'Auditorium Parco della Musica, dal titolo “Luci del cinema su Antonio Ligabue”: un'esposizione di circa ottanta opere dell'artista provenienti dai più importanti musei e collezioni private.  Il presidente Luigi Rondi, invece, ha tagliato il nastro nello spazio Hag dell'Auditoriumarte per la prima assoluta di “Cape Farewell: Art and Climate Change” esposizione realizzata con  lavori frutto di un'esperienza reale che un gruppo di artisti ha vissuto, insieme a scienziati e ricercatori, a Cape Farewell, in Groenlandia.

Le opere sono fotografie, sculture e installazioni alimentate dall'energia solare o scavate nel ghiaccio. Infine, presso lo Spazio Espositivo del parcheggio superiore dell'Auditorium Parco della Musica, il Festival ha reso omaggio a Sergio Leone, ad ottant'anni dalla nascita e a venti dalla scomparsa, attraverso una mostra dal titolo “Sergio Leone, uno sguardo inedito” che si avvale di uno straordinario allestimento scenico firmato dai premi Oscar Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo.

L'evento è stato inaugurato dal Premio Oscar Ennio Morricone ( presenti Gian Luigi Rondi, la famiglia Leone, Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo, Carlo Verdone, Giuliano Gemma).

DA DOMANI SI ENTRA NEL VIVO
Domani, nel corso della seconda giornata del Festival Internazionale del Film di Roma si apriranno le selezioni delle altre due categorie in concorso “Alice nella città” e “L'altro cinema”. Per “Alice nella città”, sezione dedicata ai giovanissimi, verranno proiettati “Skelling” della regista Annabel Jankel, “The be all and end all” con la regia di Bruce Webb e, fuori concorso, “Hachiko: a dog's story” di Lasse Hallstrom. Per la sezione documentaristica de “L'altro cinema”, invece, saranno proiettate pellicole fuori concorso appartenenti alla categoria “Anteprima/extra” tra cui: Omaggio a Heath Ledger, “Signorinette”per le retrospettive di Luigi Zampa, “University of southern California – i Giovani autori dell'animazione” e la retrospettiva dedicata a Meryl Streep, altro personaggio chiave del festival che chiuderà la rassegna il 23 ottobre. Inoltre, nel pomeriggio, ci sarà l'incontro del pubblico con Gabriele Muccino e Giuseppe Tornatore, due tra i più prestigiosi cineasti contemporanei a confronto in un raro duetto durante il quale sveleranno i retroscena del proprio lavoro.

Sempre domani saranno sottoposti al vaglio di pubblico e giuria altri due film in concorso per la “Selezione ufficiale”. Si tratta di “Dawson isla 10”, di Miguel Littin che parla del colpo di stato in Cile nel 1973, con Benjamin Vicuna e Cristian de la Fuente e dell'italiano “Viola di mare” di Donatella Maiorca, con Valeria Solarino, Isabella Ragonese, Ennio Fantastichini e Mariagrazia Cucinotta che narra la vicenda di un amore omosessuale in una Sicilia arcaica e patriarcale. Sempre per la stessa sezione ma fuori concorso sarà proiettato “The city of your final destination” di James Ivory con Anthony Hopkins, Laura Linney e Charlotte Gainsbourg. Inizieranno, inoltre, gli appuntamenti con la “Fabbrica dei progetti” alla casa del Cinema, spazio che mira a promuovere lavori inediti del cinema indipendente da inserire nei circuiti del mercato internazionale.

Tra gli eventi più attesi della seconda giornata ci sarà anche l'anteprima mondiale, presentata dal Comune di Roma, di “Omaggio a Roma”, cortometraggio dedicato alla Capitale firmato Franco Zeffirelli, con la partecipazione straordinaria di Monica Bellucci e Andrea Bocelli. Infine nella categoria “Occhio sul mondo”,  spazio fuori concorso dedicato all'educazione ambientale, verrà celebrata la Giornata mondiale dell'alimentazione insieme ai rappresentanti della Fao, allietata dalla musica di Noa e Mira Awad (anch'esse ambasciatrici della fondazione). I soldi dei biglietti di questo evento saranno interamente devoluti per i progetti Telefood e, a seguire, la proiezione del film ambientalistaThe cove” con la regia di Louie Psihoyos.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa del Cinema: via ufficiale con Triage

RomaToday è in caricamento