Cultura Centro Storico / Via Ruggero Leoncavallo

"Di qui a cinque anni", fino al 1 febbraio al Teatro Greco

Uno spettacolo multimediale con scenografie digitali e attori in video va in scena al Teatro greco dal 27 gennaio al 1 febbario "Di qui a cinque anni", da un testo di Federico Garcìa Lorca

L'ispirazione è partita dalla lettura del testo di Federico Garcìa Lorca "Di qui a cinque anni", una delle maggiori creazioni del poeta spagnolo. L'opera, nuovissima per forma e contenuto,contiene tutti gli elementi del teatro surreale di Lorca e si distinguono, nella complessa molteplicità dei suoi temi, la contemplazione erotico-filosofica del destino umano espressa nell'eterno giogo del tempo, il tema dell'amore e della morte e l'aspirazione del poeta verso un teatro totale, puro.  

Gli autori hanno realizzato uno spettacolo che fa uso di danza, musica, tecnologie digitali e immagini cinematografiche. In scena una sola attrice-danzatrice-cantante che interpreta in successione alcuni dei personaggi del testo, dialoga con "attori digitali", ovvero attori che interpretano gli altri personaggi come in un film,proiettati su diversi schermi. Allo stesso modo anche l'interprete, nei panni di diversi personaggi "in video",dialoga con se stessa dal vivo.   

Lo spazio scenico moltiplica le sue dimensioni e gli ambienti grazie agli spazi virtuali creati dagli schermi. Boschi, spiagge, salotti, armadi, biblioteche, stanze da letto, cieli e nuvole, su cui i personaggi si stagliano come figure  ritagliate. La partitura originale nasce direttamente dalle parole del testo di Lorca.  I riferimenti alla musica spagnola, al rock psichedelico, al tango vengono suggeriti in modo naturale dalle immagini dell'opera lorchiana, risultato di una ricerca che ha generato una colonna sonora  che viaggia tra testo cantato e parola danzata.La Dattilografa ama il Giovane, ma egli è innamorato della Fidanzata che parte con il Padre.

Il Giovane deve aspettare cinque anni per poterla sposare. Quando il Giovane va a casa della Fidanzata scopre che è innamorata del Giocatore di Rugby. Il Giovane si ricorda della Dattilografa e le dichiara il suo amore, ma lei gli chiede di aspettare cinque anni. Il Giovane, disperato, torna a casa e perde la sua partita con la vita.

Dal martedì al sabato: ore 21.00 domenica: ore 17.30 
Prenotazioni: Teatro Greco 06 8607513  info@teatrogreco.it  www.teatrogreco.it   www.diquiacinqueanni.com 
Progetto Speciale Teatro 2008/2009 realizzato con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione  del Comune di Roma in collaborazione con l’AGIS e la Siae.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Di qui a cinque anni", fino al 1 febbraio al Teatro Greco

RomaToday è in caricamento