Lunedì, 14 Giugno 2021
Cultura

A Cinecittà-Don Bosco arriva il festival "Vista da qui - la democrazia"

Dal 10 al 12 giugno andrà in scena a Cinecittà-Don Bosco "Vista da Qui - la democrazia" , il festival sul tema della democrazia e su tutte le sue sfaccettature

Arriva nella periferia romana Cinecittà-Don Bosco “Vista da qui- la democrazia” la prima edizione di una serie di incontri e presentazioni di libri dedicati al tema della democrazia e alle sue molteplici sfaccettature.

L’evento, gratuito, prenderà il via dalle ore 18:30 di giovedì 10 giugno, nella cornice all’aperto del B-Side Garden al civico 30 di Via Giuseppe Belloni, e continuerà nelle giornate di venerdì e sabato 11 giugno.

Realizzato con il contributo del Dipartimento per le politiche della famiglia e dell’Osservatorio per la Legalità e la Sicurezza della Regione Lazio, il Festival ha ottenuto il patrocinio del Municipio Roma VII nell’ambito delle iniziative per una Comunità educante diffusa del territorio ed è organizzato con il supporto di Fondazione Paolo Bulgari, Impresa sociale Con i Bambini, Fondazione Nazionale delle Comunicazioni e Fondazione Haiku Lugano.Organizzato con la collaborazione di ÀP - Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti e della Cooperativa Diversamente, il festival si inserisce tra le iniziative dell’Associazione daSud per la valorizzazione del territorio e il rilancio della periferia.

Il programma

Ogni giorno ci saranno tre ospiti e tre volumi differenti per affrontare e approfondire aspetti diversi del processo democratico di affermazione dei diritti civili e sociali. I nove intellettuali, saggisti, giornalisti e scrittori italiani che parteciperanno all’evento sono: Emiliano Morreale con “La mafia immaginaria. Settant’anni di Cosa Nostra nel cinema” (Donzelli editore, 2020), Alessandro Portelli con “Il ginocchio sul collo. L’America, il razzismo, la violenza tra presente, storia e immaginario” (Donzelli Editore, 2020), Riccardo Cucchi con “Radiogol. Trentacinque anni di calcio minuto per minuto” (Il Saggiatore, 2018), Lella Palladino con “Non è un destino. La violenza maschile contro le donne oltre gli stereotipi” (Donzelli Editore, 2020), Vanessa Roghi con “Lezioni di Fantastica. Storia di Gianni Rodari” (Laterza, 2020), Giuliano Santoro con “Schermi, sogni e spettri - Cinema e televisione. K-punk/2” di Mark Fisher (Minimum Fax, 2021), Francesco Kento Carlo con “Barre. Rap, sogni segreti in un carcere minorile” (Minimum Fax, 2021), Francesca Nava, finalista del Premio Estense 2021 con “Il focolaio. Da Bergamo al contagio nazionale” (Laterza, 2020) e Danilo Chirico con il suo ultimo libro “Storia dell’antindrangheta”, la cui uscita in libreria è prevista il 17 giugno con i tipi di Rubbettino e che verrà presentato in anteprima in occasione del Festival.

Il programma completo è consultabile a questo link

Un ruolo importante nelle tre giornate lo svolgerà la Realtà Aumentata con “Le stanze dell’antimafia”: la virtual room che ospita una linea di prodotti dedicata all’e-learning e all’approfondimento con mappe, testi, immagini e suoni trasformati per essere fruiti in modalità immersiva. Grazie all’unione tra app digitale e libro cartaceo sarà possibile esplorare i contenuti del festival in Virtual Reality e Augmented Reality.  

Il giornalista e presidente daSud, Danilo Chirico, ha dichiarato che "In quest'epoca di grandi cambiamenti e di disuguaglianze crescenti, ogni scelta politica diventa decisiva per la buona governance dei territori e per la riaffermazione dei diritti. Dal nostro punto di vista privilegiato, la democrazia ha tanto da guadagnare". 

Come partecipare

A causa delle norme per il distanziamento, i posti saranno contingentati. Dunque, per partecipare in presenza è necessario prenotarsi scrivendo all'indirizzo e-mail: info@apaccademia.it

Per chi non riuscisse a prenotarsi, le tre giornate di incontri saranno trasmesse in diretta streaming sulle pagine facebook dell’Associazione daSud e di ÀP - Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Cinecittà-Don Bosco arriva il festival "Vista da qui - la democrazia"

RomaToday è in caricamento