rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Cinese morta a Tor Sapienza: aggressori condannati a 2 anni con patteggiamento

Pena sospesa per il primo, incesurato, domiciliari per il secondo con precedenti penali. Il dramma il 5 dicembre. A seguito del furto la giovane Zhang Yao è stata travolta da un treno

I due scippatori di Zhang Yao condannati entrambi con patteggiamento. Lo scorso dicembre hanno aggredito la studentessa cinese 19enne portandole via la borsetta. Lei li ha rincorsi e un treno l'ha investita sui binari della stazione di Tor Sapienza. Per l'autore materiale del furto, giovane di 20 anni, il gup Tamara De Amicis ha accordato la richiesta del legale: due anni di reclusione, con pena sospesa perché incensurato. Al secondo, coetaneo che ha preso parte allo scippo, un anno e 6 mesi con permanenza agli arresti domiciliari perché già coinvolto in precedenti penali. 

Il dramma risale al 5 dicembre scorso. Alla giovanissima cinese, a Roma per frequentare l'Accademia delle Belle Arti, uno dei rapinatori portà via la borsa all’uscita dell’Ufficio Immigrazione. Il complice lo aiutò nella fuga. E partecipò anche un terzo, minorenne, ora indagato dalla procura minorile. Nel tentativo di rincorrere gli scippatori, Zhang Yao fu travolta da un treno. I genitori della ragazza diedero subito l’allarme sulla scomparsa improvvisa della figlia, ritrovata morta il 9 dicembre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinese morta a Tor Sapienza: aggressori condannati a 2 anni con patteggiamento

RomaToday è in caricamento