Via di Boccea: ruba tute di marca con uno zaino schermato

Una seconda ladra è stata arrestata ad Acilia per aver rubato con lo stesso stratagemma cosmetici per 430 euro

Immagine di reoertorio

Zaino o borse, cambia l'accessorio ma non cambia il suo rivestimento, della carta stagnola. Tanto basterebbe per eludere i sistemi antitaccheggio dei negozi presi di mira dal ladri. Una tecnica oramai conosciuta alle forze dell'ordine che lo scorso martedì hanno arrestato due ladri ed una ladra sorpresi con la refurtiva appena asportata da due negozi e da un supermercato.

Ladra supermercato via Sapona 

Prima a finire in manette per furto aggravato in concorso con una persona rimasta ignota, una cittadina romena di 25 anni. La ladra, di buon mattino, insieme ad un’amica che poi è riuscita a scappare, è stata bloccata dalla guardia giurata di un supermercato in via di Saponara ad Acilia, dopo aver superato le casse. Il vigilante aveva visto le due riempire la borsa con dei cosmetici, per un ammontare in seguito quantificato intorno ai 430 euro. La volante intervenuta sul posto ha poi constatato che la borsa aveva una schermatura artigianale per eludere le barriere antitaccheggio. La refurtiva è stata riconsegnata e sono in atto le ricerche della complice.

Zaino schermato al negozio di abbigliamento

Intorno alle 20:00, sempre del 3 aprile, i personale di vigilanza di un negozio di abbigliamento in via di Boccea ha bloccato un ladro ed ha chiamato il Nue 112. Intervenuta immediatamente, una pattuglia del Reparto Volanti ha arrestato per furto aggravato un cittadino romeno di 26 anni che, utilizzando uno zaino schermato per non far suonare il dispositivo antitaccheggio, aveva preso 4 tute di marca, per un valore di circa 330 euro e aveva cercato di uscire. Il suo marchingegno lo ha però tradito e l’allarme ha permesso alla guardia giurata di coglierlo sul fatto. I capi di abbigliamento sono stati immediatamente riconsegnati al titolare del negozio.

Ladro in un negozio a Ladispoli 

Sono stati invece i caranieri della Compagnia di Civitavecchia,  nel corso dei servizi di controllo del territorio, appositamente predisposti, ad arrestare un uomo, un 31enne, cittadino romeno, domiciliato a Ladispoli, con numerosi precedenti, allontanato da altri comuni di Italia, responsabile di furto aggravato. Nello specifico, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno notato una persona uscire frettolosamente da un negozio di abbigliamento. Insospettiti, i militari lo hanno immediatamente inseguito. Accortosi dei militari, l’uomo ha accelerato il passo fuggendo per le vie del centro, disfandosi dei capi d’abbigliamento poco prima rubati, ma è stato bloccato subito dopo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Duecento euro di refurtiva 

Dall’attività di indagine è emerso che i capi di vestiario, del valore di circa 200 euro erano stati sottratti in due diversi esercizi commerciali del centro. Successivamente la merce è stata restituita ai responsabili dei negozi. Dopo l’arresto il 31enne è stato trattenuto in caserma, in attesa di essere accompagnato dinanzi all’Autorità Giudiziaria, per l’udienza di convalida fissata per la mattinata di ieri. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento