rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Zagarolo

Zagarolo, spararono contro l'auto di un imprenditore: "dacci 400 mila euro". Due arresti

Il fatto che ha dato il via alle indagini è accaduto a febbraio. Il provevdimento cautelare per tentata estorsione a carico di due uomini di 35 e 61 anni

Hanno tentato di estorcere con pesanti minacce 400 mila euro a un imprenditore di Zagarolo. Dopo mesi di indagini, due uomini, originari della Locride, di 35 e 61 anni, già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Palestrina con l’accusa di tentata estorsione ai danni dell’uomo che gestisce un’attività commerciale a Zagarolo.

Tutta l’indagine era partita a febbraio quando, nel tentativo di terrorizzare l’imprenditore, un uomo a volto coperto sparò colpi di fucile a distanza ravvicinata contro l’auto su cui stava viaggiando l’uomo. La minaccia di morte, per indurre l’imprenditore a consegnare i 400 mila euro richiesti. Agli spari, sono seguite altre minacce mediante telefonate e lettere.
L’Autorità Giudiziaria di Tivoli, concordando pienamente con le risultanze investigative dei Carabinieri, ha emesso a carico dei due uomini un provvedimento cautelare in carcere con l’accusa di tentata estorsione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zagarolo, spararono contro l'auto di un imprenditore: "dacci 400 mila euro". Due arresti

RomaToday è in caricamento