menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Week end anti Covid, dal centro al litorale: stretta contro gli assembramenti. In 15 dentro un locale a Trastevere

Massima attenzione anche ai luoghi della movida come Trastevere, dove saranno delimitate la fontana di Santa Maria in Trastevere e la scalinata del Tamburino

I parchi, i laghi, il litorale e anche la zona del Monte Livata, presa d'assalto lo scorso fine settimana. Sono queste le zone sorvegliate speciali in questo prossimo weekend. E' quanto stabilito nel corso del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Roma Matteo Piantedosi, giovedì, durante il quale è stato messo a punto il complesso assetto dei controlli anti-assembramento.

Proprio venerdì sera sono iniziati i primi controlli. La polizia locale di Roma Capitale ha chiuso la Scalea del Tamburrino, la scalinata di piazza Trilussa e la fontana di Santa Maria in Trastevere per evitare assembramenti. Chiusure anche in zona San Lorenzo e piazza Bologna. Sanzionate 15 persone all'interno di un locale in zona Trastevere sorprese a consumare ben oltre l'orario consentito. Analogo provvedimento anche nei confronti del titolare dell’attività.

Attenzione al centro di Roma

Controlli che dureranno fino a domenica. Oltre all'impiego del già testato 'Modello Roma', che prevede tra l'altro varchi per regolare l'afflusso delle persone nelle zone dello shopping, come il Tridente e via Cola di Rienzo, e le transenne in piazza del Popolo per evitare stazionamenti, sono stati disposti specifici controlli nei parchi, nelle zone del litorale e dei laghi.

In particolare è stato previsto il potenziamento dei pattugliamenti con più personale delle forze dell'ordine che faranno osservazione per cercare di intercettare segnali di possibili assembramenti anche attraverso eventuali chiusure, dove sarà necessario. 

Occhi puntati sul litorale e i laghi

Lungo le consolari che portano nelle zone più frequentate nelle giornate di bel tempo e in alcune zone della provincia dove si sono attestati particolari concentrazioni di persone come il Monte Livata entrerà in campo anche la polizia locale della Città metropolitana. Particolare vigilanza, infatti, ci sarà anche presso le località del litorale romano come Ostia, Fregene, Fiumicino, Anzio, Nettuno, Civitavecchia, Santa Marinella e Manziana, "al fine di prevenire l'eventuale assembramento di persone presso i lungomari o altre località dove è stata riscontrata una maggiore criticità", spiega la Questura.

Summit anti assembramenti a Fiumicino

E ieri è andato in scena anche il Comitato Operativo Comunale a Fiumicino. Di concerto con le forze dell'ordine presenti, è stato deciso di pedonalizzare via di Torre Clementina domenica 28 febbraio.

"Su quella strada, sabato e domenica scorsi, si è registrato l'afflusso maggiore di persone di tutto il territorio, con i marciapiedi intasati anche dalle lunghe file di chi aspettava il proprio turno per sedersi a mangiare al ristorante. Il passaggio delle auto, inutilmente in cerca di posto, comprime i pedoni in spazi ristretti", ha spiegato il sindaco Esterino Montino. La strada sarà chiusa alle auto dalle 8 alle 18. Delle transenne, presidiate anche grazie alla presenza di circa 70 volontari, impediranno l'accesso delle macchine che potranno posteggiare altrove. Naturalmente, non mancheranno i controlli anche sul resto del territorio, specialmente nelle località più attrattive nei fine settimana come Fregene, Focene, Maccarese e Passoscuro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento