Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Nomentano / Via Lazzaro Spallanzani

Voragine in via Spallanzani: Alessandra Mussolini rischia di sprofondarci

La deputata Pdl stava andando a prendere il figlio a scuola quando si è aperta la voragine in via Spallanzani: "La città è un campo di battaglia"

“Quella buca si è aperta davanti ai miei occhi, il tombino è sprofondato e per poco non ci sono finita dentro”. Con queste parole Alessandra Mussolini racconta la sua brutta avventura accaduta ieri in via Spallanzani, accanto a Villa Torlonia.

La deputata Pdl si trovava in zona per andare a prendere il figlio da scuola, una materna ed elementare della zona. Continua a raccontare: “Ero andata a prendere mio figlio a scuola, proprio davanti a Villa Torlonia  racconta la Mussolini  Abbiamo percorso appena 10 metri, quando ho sentito che la ruota davanti andava giù. C'erano tante altre mamme, hanno fatto da barriera alla voragine finché non è arrivata la municipale.”

Mussolini era in macchina e appena si è accorta di quel che stava accadendo ha innestato la retromarcia e si è tolta dalla zona pericolosa. Quindi ha sfogato la sua ira: “Ma cosa fanno i vigili? Invece di controllare le strade elevano multe alle mamme che vanno a prendere i figli a scuola."

La deputata non ne ha solo per i vigili ma anche per la condizione delle strade romane e rincara: “Tutta la città è un campo di battaglia, ma almeno accanto alle scuole bisogna eliminare i pericoli. Invece davanti all'istituto di mio figlio, dove sono una materna ed una elementare, le strisce pedonali sono scomparse e poco più avanti c'è un altro tombino sprofondato".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voragine in via Spallanzani: Alessandra Mussolini rischia di sprofondarci

RomaToday è in caricamento