menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Voglio andare in galera": lancia sassi contro il commissariato e viene arrestato

Effettuati gli adempimenti del caso, il giovane è stato arrestato per danneggiamento aggravato

Si è presentato intorno all’una di notte di ieri, davanti il commissariato Romanina e, dopo aver lanciato un paio di sassi a terra, si è seduto nei pressi dell’ingresso.

Quando gli agenti all’interno - uditi i rumori -  sono usciti per verificare cose stesse accadendo, il giovane, identificato per un romano di 21 anni, ha dichiarato di aver lanciato alcuni sassi in strada solo per attirare la loro attenzione.

Sanzionato amministrativamente per la violazione delle norme anti Covid, il ragazzo è stato invitato a far rientro presso la propria abitazione. Non soddisfatto, verso le 3 del mattino, il 21enne si è ripresentato ma questa volta non ha mancato il bersaglio ed ha lanciato nuovamente un sasso danneggiando la porta di ingresso del commissariato.

Bloccato immediatamente dai poliziotti, il giovane, senza opporre alcuna resistenza, ha ammesso il gesto appena compiuto dichiarando di voler "andare in carcere". Effettuati gli adempimenti del caso, il giovane è stato arrestato per danneggiamento aggravato.

Già in passato lo stesso si è reso responsabile di fatti analoghi, sempre di notte e nei confronti di beni pubblici e privati esposti alla pubblica fede. L’ultimo episodio risale a sabato scorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento