rotate-mobile
Cronaca

Violenza sessuale sul treno: addetta alle pulizie palpeggiata sul vagone

In manette un 25enne. La vittima presa di mira su un convoglio partito da Napoli

Violenza sessuale su un treno Napoli-Roma. E' accaduto nel pomeriggio di venerdì. Vittima una addetta alle pulizia palpeggiata da un 25enne poi arrestato dagli agenti della Polizia Ferroviaria di Roma Termini per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale ed indagato in stato di libertà per violenza sessuale.

Il tutto è avvenuto a bordo di un treno regionale proveniente da Napoli dove, nei pressi della stazione di Priverno (in provincia di Latina), il capotreno ha richiesto l’intervento della Polizia Ferroviaria perché una donna addetta al servizio di pulizia sul convoglio era stata palpeggiata da un uomo.

Sul treno era presente un agente della Polizia Ferroviaria di Roma Termini libero dal servizio che accolta la richiesta d’intervento del capotreno si è messo alla ricerca del segnalato. L’uomo, un 25enne nigeriano che all’atto del controllo si è scagliato contro il poliziotto con pugni e morsi non è riuscito ad avere la meglio anche grazie all’intervento dei viaggiatori che, avendo assistito alla scena, si sono mossi in aiuto all’agente di polizia.  

Tratto in arresto, dai successivi accertamenti è risultato essere ricercato poiché destinatario di un provvedimento di custodia cautelare per reati analoghi commessi in altre regioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale sul treno: addetta alle pulizie palpeggiata sul vagone

RomaToday è in caricamento