menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Vuoi comprare un santino?": avvicina una ragazza, la bacia e poi la palpeggia. Arrestato per violenza sessuale

L'aggressore ha tentato la fuga nelle vie limitrofe ma è stato bloccato dai carabinieri, poco dopo, in via Marsala. E' accusato di violenza sessuale

Solamente la lucida reazione della vittima, una 23enne romana, e il pronto intervento dei carabinieri hanno evitato il peggio. Resta, però, la gravità del fatto: un abuso sessuale in pieno giorno davanti la stazione Termini di Roma.

A finire in manette un 20enne romeno, senza fissa dimora, arrestato militari del Nucleo Roma Scalo Termini e della Stazione Roma Macao con l'accusa, appunto, di violenza sessuale.

La violenza sessuale davanti la stazione Termini

I fatti si sono consumati intorno alle 14:30 di martedì 11 agosto. Davanti la stazione, a pochi passi dai capolinea dei bus, il giovane ventenne si è avvicinato a una 23enne della provincia di Roma, che attendeva il bus al capolinea di piazza dei Cinquecento. Il pretesto di venderle alcune immagini sacre per racimolare qualche soldo, si però rivelato una scusa: l'obiettivo del ragazzo era infatti un altro.

La reazione della vittima all'abuso

All'improvviso il 20enne ha stretto a sé la giovane e, tenendola ferma, l'ha palpeggiata e baciata. L'ha poi afferrata a un braccio cercando di trascinarla per raggiungere un luogo appartato nelle vicine aree di parcheggio all'aperto. La ragazza, seppur impaurita, ha reagito e, una volta divincolata, ha attirato l'attenzione dei carabinieri che transitavano nella piazza.

Arrestato per violenza sessuale

L'aggressore, a quel punto, ha tentato la fuga nelle vie limitrofe ma è stato bloccato dai carabinieri, poco dopo, in via Marsala. L'arrestato è stato portato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. L'accusa è grave: violenza sessuale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento