menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale in ostello: la denuncia choc di una turista. Fermato un suo amico

I fatti, secondo il racconto della giovane, sono andati in scena in un ostello della zona di Castro Pretorio

Ha denunciato una violenza sessuale subita all'interno di un ostello di Roma, in zona Castro Pretorio, dove, in passato, ci furono altri episodi simili con un maniaco seriale arrestato dai Carabinieri. Questa volta, invece, la storia riguarda una turista neozelandese di 21 anni che ha raccontato di essere stata vittima di un suo amico, un 22enne australiano. 

Il giovane presunto aguzzino è stato subito sottoposto a fermo indiziato di delitto dai Carabinieri della stazione Gianicolense e, nella giornata di ieri, il dispositivo è stato convalidato dal Gip Daniela Caramico D'Auria anche perché altrimenti sarebbe ripartito per l'Australia.

I due, insieme ad un gruppo d'amici, erano arrivati in Italia la scorsa settimana e venerdì scorso avevano trascorso quella che sarebbe dovuta essere la loro ultima sera a Roma. Secondo il racconto che la giovane neozelandese ha fornito agli inquirenti, il suo amico con la scusa di prendere un maglione per coprirsi dal freddo le avrebbe chiesto di accompagnarla in stanza. Qui sarebbe avvenuta la violenza sessuale.

La nottata si è conclusa con la 21enne al Policlinico Umberto I e, la mattina, ha sporto denuncia presso la stazione Gianicolense dei Carabinieri. L'australiano è stato quindi fermato, poche ore più tardi, con l'accusa di violenza sessuale. La vittima, rimasta a Roma per essere nuovamente ascoltata dagli inquirenti, è supportata dal centro Differenza Donna anche con un aiuto legale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento