Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Settecamini / Via di Salone

Rapisce la ex con l'aiuto di due complici, poi la picchia e la violenta

Vittima una 21enne, prelevata con la forza e minacciata con una 'chiave a croce'. Consumate le violenze la ragazza è stata riportata al campo di via di Salone

Sequestrata da tre persone, minacciata con una chiave a croce e violentata per oltre mezz'ora in un luogo isolato. Vittima del suo ex fidanzato, una 21enne residente al campo rom di via di Salone. L'orco è invece un 37enne, anch'egli di etnia rom ma residente nell'area di Castel Romano, sottoposto a fermo di polizia giudiziaria in seguito ad una indagine lampo da parte degli agenti di polizia.

RAPITA E SEQUESTRATA - La vicenda è accaduta nella notte tra il 24 e il 25 aprile, quando la giovane donna è stata letteralmente rapita; sotto la minaccia di una chiave a croce, il cosiddetto 'girabacchino', è stata infatti costretta con la forza a salire a bordo dell’autovettura dell’uomo, in quel momento in compagnia di altre 2 persone. Bloccata nell’auto, è stata quindi portata presso il campo rom di Castel Romano, dove gli altri due uomini sono scesi facendola rimanere sola con il suo ex.

PICCHIATA E VIOLENTATA - A questo punto l’uomo si è diretto in una strada buia ed isolata colpendo nel tragitto più volte la giovane per vincerne le resistenze. Qui, l’ha obbligata a denudarsi e, con violenza, ha abusato di lei per circa mezz’ora. Al termine l’ha riaccompagnata al campo di via di Salone.

RACCONTO AL PADRE - La giovane, scossa ed impaurita, non aveva inizialmente detto nulla a nessuno, neanche ai suoi genitori; ma il giorno seguente ha raccontato tutto al padre che ha avvisato la Polizia di Stato. Sono stati gli agenti del Commissariato Casilino ad occuparsi della vicenda.

RESPONSABILE DELLA VIOLENZA - Ricostruendo l’accaduto con le precise dichiarazioni della giovane vittima sono riusciti in breve ad individuare il responsabile della violenza. I due si erano frequentati per circa un anno, fino a quando lei aveva scoperto che l’uomo aveva già una moglie e dei figli.

VIOLENZA SESSUALE SUBITA - Non accettando questo allontanamento il 37enne aveva tenuto in diverse occasioni un atteggiamento molto violento nei suoi confronti; situazioni comunque mai denunciate prima dalla 21enne per timori di ritorsioni. Visitata al pronto soccorso ospedaliero, la giovane è stata sottoposta agli esami che hanno evidenziato l’effettiva violenza sessuale subita.

TROVATO A CASTEL ROMANO - Gli investigatori, proprio ieri hanno così rintracciato l’uomo all’interno del campo di Castel Romano. Identificato per un 37enne, l’uomo è stato accompagnato negli uffici di Polizia; gli accertamenti nella banca dati hanno fatto emergere i numerosi precedenti penali a suo carico. Al momento è stato sottoposto al Fermo di Polizia Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapisce la ex con l'aiuto di due complici, poi la picchia e la violenta

RomaToday è in caricamento