Choc a San Giovanni, custode della casa di accoglienza tenta di violentare e strangolare una donna

A denunciare i fatti sono stati i membri della casa di accoglienza della struttura religiosa. L'uomo, un 37enne, è stato arrestato ed è accusato di tentato omicidio e violenza sessuale

E' entrato nei suoi alloggi, ha strangolato quella che era la sua vittima, l'ha colpita con pugni e schiaffi, e poi ha tentato di stuprarla. Lei, seppur sotto choc, ha reagito ed è riuscita a chiedere aiuto. L'aggressione choc sarebbe avvenuta nella zona del quartiere San Giovanni nei locali della casa di riposo nella disponibilità della chiesa di Ognissanti in via Appia Nuova. 

I fatti si sono consumati nel pomeriggio del 26 giugno. Sul caso gli agenti del Commissariato San Giovanni hanno aperto un fascicolo di indagine informando anche la Procura di Roma.

Di certo c'è che, subito dopo la denuncia dell'aggressione, la vittima è stata portata in ospedale in prognosi riservata con una frattura del setto nasale e difficoltà respiratoria e un uomo di 37 anni è stato arrestato con le accusa di tentato omicidio e violenza sessuale.

La notizia, uscita in mattinata su Il Messaggero, trova conferme da fonti della Questura consultate da RomaToday. Secondo quanto ricostruito la vittima è una ospite della casa di accoglienza della struttura religiosa. Il 37enne avrebbe seguito la donna nei suoi alloggi senza farsi notare, si è spogliato e l'ha subito spinta in camera. Qui nasce una colluttazione. Lui la strangola, prova a strapparle i vestiti di dosso e tenta la violenza sessuale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lei reagisce, si divincola, chiede aiuto e arrivano i soccorsi. Il custode, invece, fugge scappando dalla finestra. Gli agenti del commissariato San Giovanni, allertati dei responsabili della struttura, lo rincorrono e lo acciuffano poco dopo. Arrestato, per lui si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli. La donna, ricoverata all'ospedale San Giovanni, non è in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi contagi, altri 8 a Fiumicino. Sono 827 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento