rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Monterotondo

Adesca una ragazza in discoteca poi la violenta: arrestato buttafuori

E' accaduto in un appartamento di Monterotondo. Vittima una 22enne inglese conosciuta in un locale a Montesacro dove lavorava un 51enne arrestato poi dai carabinieri

Le ha offerto ospitalità dopo averla vista da sola fuori dal locale nel quale lavorava come buttafuori. Un invito accettato da una ragazza inglese di 22 anni che poi si è trovata sola in casa dell'uomo a Monterotondo. Qui la violenza sessuale con la giovane costretta ad avere un rapporto sessuale con il 51enne, residente nel centro eretino da anni ma di origini campane. L'uomo è stato poi arrestato dai carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Monterotondo, con l'accusa di "violenza sessuale" a seguito della denuncia della giovane straniera.

SABATO IN DISCOTECA - Secondo quanto ricostruito dai Militari dell'Arma l'uomo, che la notte tra sabato e domenica 25 maggio svolgeva le mansioni di buttafuori all’esterno di un locale di Roma, in zona Montesacro, ha conosciuto la ragazza, che era stata lasciata sola dalle sue amiche nei pressi del locale, in palese stato d’ubriachezza, offrendole ospitalità per riposare presso la propria abitazione, ubicata nel centro storico di Monterotondo.

COL BUS A MONTEROTONDO - Così i due, a bordo di un autobus, dalla Capitale hanno raggiunto casa del buttafuori dove poi si sarebbe consumata la violenza. Nella tarda mattinata di domenica, la ragazza, che in Italia è domiciliata presso un conoscente ad Albano Laziale, resasi conto di quello che effettivamente le era capitato si è rivolta ai Carabinieri denunciando il buttafuori.

RACCONTO DELLA RAGAZZA - Secondo quanto raccontato dalla ragazza, l’uomo, approfittando del suo stato di alterazione psicofisica, l’aveva spogliata e costretta ad avere un rapporto sessuale. Prima di lasciare l’abitazione, l’uomo le aveva pure regalato 10 euro per prendere i mezzi pubblici e tornare a casa.

STATO CONFUSIONALE A MONTEROTONDO - Inizialmente la donna, ancora in stato confusionale anche per i fumi dell’alcol, ha vagato per il centro storico di Monterotondo, dove si è rivolta a due vigili urbani che l’hanno accompagnata presso la caserma dei Carabinieri. Visitata presso l’ospedale SS Gonfalone la ragazza è stata sottoposta al protocollo previsto in questi casi. I Carabinieri hanno ascoltato a lungo il suo racconto e raccolto la sua denuncia, per poi mettersi sulle tracce dell’uomo che, grazie alla descrizione e soprattutto alla conoscenza del territorio, è stato rintracciato in serata.

RAPPORTO SESSUALE IN CASA  - A casa dell’uomo, oltre a un piccolo quantitativo di marijuana, i Carabinieri hanno trovato diversi elementi da ricondurre ad un rapporto sessuale, consumatosi poche ore prima. Sono state repertate tracce biologiche sia in casa che sul corpo della ragazza che saranno analizzate dagli esperti del Ris dei Carabinieri. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Roma Rebibbia, a diposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesca una ragazza in discoteca poi la violenta: arrestato buttafuori

RomaToday è in caricamento