'Ndrangheta: il latitante Vincenzo Crisafi arrestato nel quartiere San Giovanni

Il 34enne nato a Locri è ritenuto vicino alle cosche di San Luca. Avrebbe acquistato e importato cocaina in Italia. Era sfuggito all'arresto lo scorso 24 luglio

Aveva scelto via Appia a Roma per nascondersi e sfuggire all'arresto. Ieri però gli agenti della Polizia di Roma hanno fatto scattare le manette ai suoi. E' finita così per Vincenzo Crisafi, ritenuto vicino alle cosche Romeo e Giorgi di San Luca (Reggio Calabria), una latitanza che durava da quasi un mese.

Il latitante è stato catturato dagli investigatori del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato, della Squadra mobile di Reggio Calabria e Roma e del commissariato di Siderno (RC) a conclusione di prolungati servizi di osservazione e pedinamento svolti nell'ambito di una complessa attività di indagine, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria.

Crisafi si era sottratto il 24 luglio scorso all'esecuzione del fermo di indiziato di delitto emesso, per traffico internazionale di sostanze stupefacenti, nei suoi confronti e di altri dodici soggetti, dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, nell'ambito di una operazione condotta dalla Guardia di finanza di Reggio Calabria.

Il latitante è stato riconosciuto e fermato dagli investigatori della Polizia di Stato in via Appia, nel quartiere San Giovanni, e lo stesso non ha opposto alcuna resistenza.

Nello specifico Crisafi è ritenuto responsabile, in concorso con altri trafficanti, di aver acquistato ed importato in Italia: attraverso il porto di Gioia Tauro un ingente quantitativo di cocaina in data antecedente al 22 maggio 2013. Attraverso il porto di Rotterdam, un ingente quantitativo di cocaina pari a 75 o 100 kg giunto su una nave Msc, con rotta Callao (Peru')-Rotterdam, da trasportare in Italia a bordo di un camion, in data antecedente al 23 giugno 2013; in qualita' di intermediario, 469 kg di cocaina trasportati dal Sud America attraverso un veliero. Fatto commesso in Sud America e Gioia Tauro nei mesi di giugno, luglio ed agosto 2013.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo le formalità di rito, Crisafi è stato portato in carcere a Roma a disposizione dell'autorità giudiziaria procedente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento