rotate-mobile
Cronaca

Viola i sigilli del villino abusivo in costruzione su una discarica di rifiuti pericolosi

L'area di 2500 metri quadrati è stato nuovamente posta sotto sequestro

Ha violato i sigilli del villino - abusivo - che stava costruendo sopra una discarica di rifiuti pericolosi. L'illecito è stato però scoperto dagli agenti della polizia locale che hanno nuovamente sequestrato l'area. 

In particolare sono stati gli agenti dello Spe (Sicurezza pubblica emergenziale) a trovare i sigilli violati nell'area di cantiere di circa 2500 metri quadrati già posta sotto sequestro nel settembre dello scorso anno in zona Pantano Borghese, nella periferia est della Capitale. Come accertato dai caschi bianchi, nell'area erano riprese le condotte illecite che avevano portato la polizia locale al primo sequestro. Sul posto è stata accertata la realizzazione di nuovi manufatti abusivi, oltre alla collocazione di 2 roulotte, ingenti cumuli di rifiuti,  costituiti da calcinacci e la presenza di uno scarico abusivo di acque reflue sul suolo.

Il terreno in questione era stato già interessato da controlli per reati ambientali e violazione delle norme urbanistiche ed edilizie, nel mese di settembre scorso. L’area sequestrata si presentava ricoperta di rifiuti speciali, provento di gestione illecita. Alcune porzioni di superficie risultavano oggetto di  scavi e movimentazioni di terra. Sul posto erano presenti attrezzature per l’esecuzione di opere edilizie e un escavatore meccanico per la movimentazione dei rifiuti e del terreno. 

 Al momento del controllo gli agenti hanno rilevato la presenza di almeno due roulotte, un bagno chimico e un serbatoio per acqua in polietilene da 1000 litri, oltreché un manufatto in lamiera adibito a servizio igienico, comprensivo di wc e lavabo con scarico a terra, collegato a tubazione fognaria.

Il terreno è stato quindi posto nuovamente sotto sequestro e si è proceduto nei confronti di una donna di 33 anni, in concorso con altri in fase d'identificazione, per i reati di violazione di sigilli, scarico abusivo di acque reflue e abusivismo edilizio in area sottoposta a vincoli paesaggistici e urbanistici.

Violati i sigilli gli uomini diretti dal dottor Stefano Napoli hanno sequestrato nuovamente l'area. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola i sigilli del villino abusivo in costruzione su una discarica di rifiuti pericolosi

RomaToday è in caricamento