Cronaca

Villa Pamphilj, nuovo sfregio: distrutta una statua

Una delle sculture decorative a ridosso della fontana che guarda palazzo Algardi è andata completamente in frantumi

Ancora un atto vandalico a Villa Pamphilj. Dopo la distruzione dei gigli della Fontana del Cupido e il danneggiamento di una targa toponomastica, con lancio di pietre ai danni dei carabinieri, è arrivato il turno delle statue.

Una delle sculture decorative a ridosso della fontana che guarda palazzo Algardi è andata completamente in frantumi. E questo accade perché, come ricorda Lorenzo Marinone, consigliere del Pd del municipio XII, non c'è alcun tipo di sorveglianza contro i vandali: "Il 16 aprile abbiamo chiesto alla prima cittadina e al dipartimento Ambiente l'installazione di telecamere sul perimetro e all'interno del parco per tutelare il nostro patrimonio storico e artistico. Quanti altri atti vandalici dobbiamo subire prima di intervenire?"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Pamphilj, nuovo sfregio: distrutta una statua

RomaToday è in caricamento