Cronaca Eur / Via Alessio Baldovinetti

Vigna Murata: perdono 3000 euro e se la prendono con i consulenti finanziari

I due cittadini di 36 e 46 anni hanno cercato di recuperare la somma persa, perseguitando i consulenti con minacce e intimidazioni. Arrestati

Affidano 3000 euro a due consulenti finanziari per una richiesta di finanziamento ma l'operazione non va a buon fine. Non l'hanno presa bene i due risparmiatori romani di 36 e 46 anni che hanno pensato di recuperare l'investimento, vessando i consulenti con minacce e intimidazioni. A fermarli i Carabinieri della Stazione Roma EUR.

LE MINACCE - I due cittadini erano convinti che il fallimento della pratica fosse da attribuire alla scarsa professionalità dei consulenti che avevano seguito l'operazione. Non volendo saperne di perdere il denaro, hanno richiesto la restituzione dell'intera somma versata. Dapprima hanno usato le buone maniere, ma via via le richieste si sono fatte più violente fino a sfociare in vere e proprie intimidazioni.

L'AGGUATO - Alle vittime esasperate è rimasta una sola cosa da fare: rivolgersi ai Carabinieri e denunciare ciò che stava accadendo. I militari hanno teso una trappola ai vessatori. In accordo con i consulenti, hanno fissato un appuntamento con la scusa di restituire una parte del denaro richiesto. I due romani sono arrivati in via Baldovinetti, convinti di recuperare i loro soldi. E invece ad attenderli c'erano i Carabinieri e le manette.

LA PISTOLA GIOCATTOLO - Durante la perquisizione delle loro abitazioni, i militari hanno trovato e sequestrato una pistola giocattolo priva del tappo rosso e due cartucce a salve.

IL FERMO - Arrestati, i criminali sono stati sottoposti a operazioni di fotosegnalamento e portati nel carcere di Regina Coeli, dove restano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigna Murata: perdono 3000 euro e se la prendono con i consulenti finanziari

RomaToday è in caricamento