Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Pigneto / Via Campobasso

Pigneto: blitz nel magazzino di rifornimento dei venditori ambulanti

Sequestrate soffitte e cantine

Blitz di polizia e vigili urbani in via Campobasso

Ancora un blitz al Pigneto in una palazzina usata come magazzino di stoccaggio delle merci contraffatte e vendute dagli ambulanti sulle strade della Capitale. I controlli da parte dei vigili urbani e degli agenti della polizia di Stato sono scattati questa mattina in via Campobasso.

Blitz in via Campobasso 

Circa 40  i 'caschi bianchi' romani dei gruppi S.P.E. e G.S.S.U. della Polizia Locale di Roma Capitale impeganti nell'operazione. Gli agenti, coordinati dal Vice Comandante del Corpo Lorenzo Botta e coadiuvati dal reparto mobile della Polizia di Stato, nell'eseguire l'ordinanza di sgombero, hanno rinvenuto e sequestrato centinaia di capi di abbigliamento contraffatti. Al termine dell'operazione sono stati sequestrati un appartamento, due depositi e 30.000 prodotti contraffatti. 

Stoccaggio di capi d'abbigliamento

All’interno dell’abitazione erano presenti tre uomini, di nazionalità senegalese tra i 25 ed i 30 anni, che sono stati posti in stato di fermo e condotti al centro di foto-segnalamento della Questura di Roma.  Gli occupanti erano intenti a lavorare la merce, scarpe, borse, occhiali, appartenenti a note marche di abbigliamento e della moda, una minima parte degli articoli ritrovati all’interno dei magazzini. Nello stabile sono stati trovati 15 posti letto, appartenenti presumibilmente a venditori ambulanti che non erano presenti al momento dell’intervento. 

{mediaPreview,gallery:41435}$

Primo blitz a giugno 

L’operazione di questa mattina è la prosecuzione di un’attività iniziata mesi fa, che già a giugno aveva portato i primi risultati, con il sequestro di decine di migliaia di articoli contraffatti, facendo emergere un sistema complesso di gestione della merce illegale, dallo stoccaggio nei depositi, alla lavorazione e suddivisione degli articoli fino alla vendita su strada. Le indagini vanno avanti con l’intento di colpire il commercio abusivo, oltre che nei controlli quotidiani, anche continuando a risalire la filiera che rifornisce i venditori.

Mutamento del concetto di sicurezza urbana

Sull'operazione è intervenuta una nota della UGL Polizia Locale, che per voce del Coordinatore Romano Marco Milani dichiara: "Sono ormai quotidiani i servizi in cui gli agenti di Polizia Locale vengono inpiegati in attività di ordine pubblico e di Polizia Giudiziaria. Questo mutamento del concetto stesso di sicurezza urbana, rende non più procrastinabile una legge di riforma dell'intera categoria ed una contrattazione specifica all'interno dei Comuni, che riconosca agli agenti indennizzi e tutele, considerando i diversi compiti e rischi, rispetto al resto degli impiegati comunali. Ne approfittiamo - concludono dall'Ugl - per ricordare come sia notizia di ieri, come le medesime richieste provenienti dalla categoria, siano totalmente condivise dall Unione Europea".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pigneto: blitz nel magazzino di rifornimento dei venditori ambulanti

RomaToday è in caricamento