Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Ruspe all'ex Casilino 900: la baraccopoli stava tornando, abbattute 20 case

All’alba di oggi, lunedì 24 settembre, l’operazione di sgombero del Polizia locale nell’area interna al parco di Centocelle

Una ventina di baracche buttate giù, altrettante persone identificate ed allontanate. Questi i numeri dell’operazione gestita degli agenti della Polizia locale di Roma capitale, iniziata intorno alle 6 e 30 di stamattina. Tutto si è svolto in maniera ordinata. Prima sono state identificate e allontanate le persone che dimoravano nell’insediamento abusivo: circa venti, tutti con diverse nazionalità, tra cui un italiano. Tutte trasferite presso la Questura di via Patini per le consuete procedure di foto-segnalamento. "Presenti alcuni minori - fanno sapere dalla Polizia locale - per i quali si sta provvedendo personale della Sala Operativa Sociale con le adeguate forme di assistenza".

Poi, con l’utilizzo di un ragno e un altro mezzo pesante, sono state buttate giù le baracche. Ad assistere a quanto accaduto stamattina anche un paio di famiglie, di origini rom, che vivono poco distanti dal luogo dello sgombero: "Tanto stasera torneranno - dicono - erano persone che vivevano qui da anni, non sono le famiglie sgomberate dal Camping River, senza alternativa si crea solo maggiore disagio". Quel che resta sono cumuli rifiuti. "Con la collaborazione dell'Ama è stato dato avvio alla vasta opera di smantellamento delle baracche e di rimozione dei rifiuti. Le operazioni di risanamento proseguiranno nei prossimi giorni".

L'area è quella dell'ex Casilino 900, il campo rom fatto sgomberare nel 2010 dall'ex sindaco Gianni Alemanno. Oggetto di innumerevoli denunce da parte dei residenti della zona per il permanere di baracche, tende, e montagne di rifiuti bruciati accatastati a ridosso degli sfasciacarrozze, nelle ultime settimane è tornato a occupare le pagine della cronaca locale. "Sono tornati i rom allontanati dal Camping River". Era questa la paura degli abitanti della zona, che si stesse espandendo ulteriormente l'insediamento, ripopolato da chi tornava alle origini dal "villaggio" di Prima Porta sgomberato a fine luglio. Oggi l'azione di polizia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Ruspe all'ex Casilino 900: la baraccopoli stava tornando, abbattute 20 case

RomaToday è in caricamento