Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Dopo l'incendio dei quattro capannoni necessaria la bonifica. Le immagini del rogo

Il rogo è stato domato dopo quattro ore di intervento. Da accertare le cause

 

Quattro capannoni a fuoco: un centro revisioni, un autodemolitore, un deposito pneumatci ed una officina meccanica. Questo quanto è andato a fuoco nel pomeriggio di giovedì 11 luglio al civico 132 di via del Cappellaccio alla Magliana. Un vasto incendio con una inquietante colonna di fumo nero che ha poi invaso le aree circostanti allarmando i cittadini che l'hanno vista alzarsi in cielo per decine di metri da diversi chilometri di distanza.

Da accertare le cause, chi sta svolgendo accertamenti al momento non si sbilancia ma non esclude nessuna ipotesi, dalla causa accidentale al gesto doloso. "A fuoco un'officina di una ditta che effettua parte delle manutenzioni dei mezzi Ama", il post del consigliere M5s di Roma Capitale Pietro Calabrese. 

Ma andiamo per ordine. L'allerta ai soccorritori è scattata intorno alle 16:00 quando una gazzella dei carabinieri impegnata in altro servizio ha allertato i vigili del fuoco dell'incendio appena divampato. Le fiamme prendono forza rapidamente, la colonna di fumo nero che si alza in cielo è impressionante e sul posto accorrono tutti i mezzi di soccorso, pompieri (con 5 squadre), polizia locale di Roma Capitale (con 15 pattuglie) e diverse squadre di volontari della protezione civile.

L'incendio è importante, l'aria della zona diventa presto irrespirabile a causa della combustione degli pneumatici presenti in uno dei quattro capannoni interessati dall'incendio. Viene chiusa via del Cappellaccio, poi a scopo precauzionale anche un tratto della via del Mare. 

L'intervento di spegnimento dell'incendio va avanti per diverse ore, sino alle 20:00 circa, quando la colonna di fumo nero non è più visibile in cielo. Distrutti i capannoni interessati dalle fiamme, resta un sapore acre nell'area avvertito sino all'interno dei vagoni della vicina linea B della metro. 

Spento l'incendio resta da fare la bonifica dell'area coinvolta dalle fiamme, che sarà a carico dei privati proprietari dei capannoni andati a fuoco. 

Copyright 2019 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento