VIDEO | Agguato a Dragona: l'aggressione, poi la vendetta armi alla mano. Lo scontro tra Sanguedolce e Costagliola

Il 7 giugno dello scorso anno, davanti al bar Grease di via Ottone Fattiboni è arrivata una prima resa dei conti

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

E' il 7 giugno 2018. Davanti al bar Grease di via Ottone Fattiboni di proprietà di Daniele Cossiga, arrestato nello scorso ottobre perché in possesso di 600 chili di hashish, va in scena una prima resa dei conti tra i Sanguedolce di Dragona, legati al pregiudicato lidense Marco Esposito detto 'Barboncino', e i Costagliola di Acilia, denominati 'i napoletani di Acilia' e legati alla Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo, che si contendevano le vie dove fare gli affari.

Tutto inizia dopo le 20. I fratelli Alessio e Daniele Sanguedolce, insieme ad un amico, arrivano in auto davanti al bar e si avventano contro Gianluca Tirocchi, dei Costagliola, impegnato a parlare lì davanti con altre persone.

Qui Daniele Sanguedolce lo colpisce violentemente con diversi pugni al volto, facendolo cadere a terra. La vittima si rialza e fugge verso il bar, rincorso da Alessio che nel frangente gli spara con l'arma (il fermo immagine nel video) che è andato a prendere dentro l'auto, mirando ad altezza uomo ma la pistola si inceppa, consentendo così a Tirocchi di rifugiarsi.

A quel punto i due fratelli Sanguedole, dopo aver discusso con la moglie di Daniele Cossiga, titolare del bar, ed un altro uomo presente, se ne vanno, mentre il loro amico, che non ha materialmente partecipato al pesteggio, rimane a discutere fuori al bar.

Dopo le tante telefonate fatte da Tirocchi, per chiedere aiuto, i Costagliola arrivano davanti al locale e si dirigono verso l'entrata del bar per cercare i Sanguedolce.

Emanuele Costagliola, con la pistola in mano, non trovando nessuno però, con un forte gesto dimostrativo si porta al centro del piazzale e spara in aria.   

Neanche dieci minuti dopo ed ecco che i 'napoletani di Acilia' tornano al bar. Emanuele, sempre con la pistola in pugno, non avendo trovato ancora i Sanguedolce concentra le sue attenzioni contro l'amico dei rivali. Prima lo aggredisce verbalmente e poco dopo fisicamente.

Il gruppo dei Costagliola, dopo averlo picchiato per avere informazioni su dove fossero i Sangudolce, lo sequestrano per qualche minuto all'interno di una delle loro auto, continuando il brutale pestaggio, per poi scaraventarlo a terra ed infine colpirlo anche con calci, in strada, in via Fattiboni. Fu la prima resa dei conti tra Sanguedolce e Costagliola, il preludio al secondo agguato, quello al Cineland di Ostia.

VIDEO | Operazione 'Via del Mare': le immagini del blitz

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Economia

    VIDEO | Ecco GranRoma, il nuovo centro commerciale nel quadrante est della città

  • Incidenti stradali

    VIDEO | Via Casilina, betoniera fuori controllo: almeno 8 feriti. Ipotesi di un malore dell’autista

  • Attualità

    VIDEO | Mamma Roma premia Simone come “figlio migliore”, standing ovation per il 15enne di Torre Maura

  • Attualità

    "Devi rinnovare il contratto di luce e gas", ma non è vero. Le Iene smascherano azienda di Roma est

Torna su
RomaToday è in caricamento