Aggredito per il colore della sua pelle, Jamilton dall'ospedale: "Il razzismo esiste, l'ho provato varie volte"

In attesa di essere operato il 26enne di origini brasiliane racconta la notte del pestaggio a San Lorenzo

"Il razzismo in Italia esiste, l'ho provato sulla mia pelle varie volte". E' ancora dolorante in un letto d'ospedale in attesa di essere sottoposto ad un intervento chirurgico allo zigomo Jamilton, il ragazzo romano di 26 anni di origini brasiliane pestato da un gruppo di uomini a San Lorenzo "Per il colore della mia pelle". Ricoverato all'ospedale San Giovanni Evangelista dove lo ha accompagnato un suo amico con il quale si trovava nel quartiere universitario prima di essere aggredito, Jamilton è ancora dolorante e spera di poter presto uscire dal nosocomio romano nel quale è ricoverato dalla notte dello scorso 7 ottobre. 

"Ho tutti dolori nel corpo, un mal di testa atroce e non ci vedo da un occhio - racconta Jamilton a RomaToday -. Mi danno sollievo le medicine, gli antidolorifici.  Lunedì dovrò essere operato". Molto provato per l'accaduto il 26enne residente a Vigne Nuove continua: "Non mi è mai capitato di fare a botte, facevo pugilato a livello agonistico ma ho sempre evitato. Ho letto che me la sono cercata, che ho rubato il telefono, ma non è così". 

Pestato per il colore della sua pelle, il giovane originario di Salvador di Bahia aveva già provato sulla sua persona l'intolleranza e la xenofobia: "Purtroppo il razzismo in Italia esiste, io l'ho provato sulla mia pelle varie volte". "L'Immagine che ho di quella notte è che mi soffocano, che mi danno un calcio e in bocca e che cado per terra. La notte quando provo a dormire ho quelle immagini nel mio cervello. Ringrazio Dio di poter raccontare questa storia". 

Nonostante la paura Jamilton, in attesa di essere dimesso dall'ospedale, non si tira indietro e conclude: "Provvederò a sporgere denuncia appena uscirò da qui, mi recherò dai carabinieri, per fargli pagare quello che mi hanno fatto". 

Copyright 2021 Citynews

Si parla di

Video popolari

Aggredito per il colore della sua pelle, Jamilton dall'ospedale: "Il razzismo esiste, l'ho provato varie volte"

RomaToday è in caricamento