Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Via Salaria, è ancora caos: chiusi i due crateri sott'accusa. Alle buche ci pensa Tappami

Il pronto intervento del Comune in mattinata ha chiuso le due buche nei pressi della motorizzazione. Sull'altra corsia al lavoro l'associazione Tappami

Salaria ancora nel caos. Dopo la serata da incubo di ieri sera con più di 50 auto con le ruote squarciate a cause delle buche, questa mattina è intervenuta una squadra di pronto intervento del Campidoglio. A coadiuvarla due pattuglie del III gruppo Nomentano della Polizia Locale che hanno ristretto la carreggiata, accertandosi dell'avvenuta messa in sicurezza. In particolare i due crateri sott'accusa, quelli all'altezza di Villa Spada, poco prima della motorizzazione, sono stati chiusi. Tuttavia la strada si presenta ancora ammalorata, con rattoppi evidenti. 

Nell'altra corsia, quella in direzione centro, sono intervenuti i cittadini, segnatamente quelli dell'associazione Tappami che su facebook, postando un video, raccontano: "Assolutamente no!, perché si sono limitati a tappare solo le voragini piu grandi, che ieri hanno tranciato le gomme a più di 50 auto. Sono però rimaste aperte tante altre buche comunque pericolosissime e causa se non di incidenti comunque di danni".

Va detto che l'associazione Tappami non è autorizzata ad intervenire in quanto manca la convenzione, firmata solo con il II municipio. "Siamo così intervenuti anche sulla Salaria oggi, chiudendo per quel che potevamo altre decine di buche per prevenire ennesimi disagi ai tanti romani che percorrono giornalmente questa strada".

Tappami va poi all'attacco: "Il pressappochismo che continua a contraddistinguere la manutenzione delle strade della Capitale è una delle cause principali di questa perpetua situazione di emergenza. Fino a quando il Comune di Roma non deciderà di prendere seriamente questo problema - affidandosi anche ad associazioni di volontariato come la nostra che gratuitamente si impegnano per garantire la sicurezza dei guidatori - la situazione strade di Roma non si risolverà mai. Lo diciamo da mesi. Stiamo invitando il Comune a prendere in mano la situazione, a implementare come meglio crede il modello di volontariato civico che Tappami ha messo in piedi ricevendo attenzione non solo dai cittadini ma anche dai media nazionali e addirittura internazionali. Ma il Comune di Roma non ne vuole sapere. Speriamo non debba accadere qualcosa di ancora piu grave per smuovere le coscienze della giunta Raggi che, in nome del Movimento, esclude proprio i cittadini che vorrebbero dare una mano alla messa in sicurezza stradale nella propria città e nei propri quartieri".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Salaria, è ancora caos: chiusi i due crateri sott'accusa. Alle buche ci pensa Tappami

RomaToday è in caricamento