menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Isacco Newton, la truffa del finto incidente stradale: con i pastelli voleva simulare graffi sull'auto

Il 20enne è stato portato in caserma e dopo l’arresto è stato accompagnato presso la propria abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari

Con la truffa del falso incidente ha provato ad ingannare un anziano. Per questo motivo I carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli hanno arrestato un 20enne romano con l’accusa di truffa aggravata.

Nella mattinata di ieri, il giovane, senza occupazione e con diversi precedenti, è stato bloccato in via Isacco Newton, mentre si stava facendo consegnare la somma di 70 euro da un anziano romano di 72 anni.

Il giovane poco prima aveva bloccato l’anziano, mentre era alla guida della propria auto e lo aveva convinto a farsi consegnare del denaro quale risarcimento per il danno subito.

La vittima, in un primo momento, si è reso disponibile a far riparare la vettura ma è stato poi convinto che era meglio risolvere nell’immediato e bonariamente "l’inconveniente", onde evitare eventuali aumenti sulla polizza assicurativa. La scena è stata però notata da una pattuglia di carabinieri impegnata nei controlli del territorio che vedendo la macchina del truffatore di traverso sulla carreggiata è immediatamente intervenuta, riuscendo così a smascherare il malvivente.

Il 20enne è stato portato in caserma e dopo l’arresto è stato accompagnato presso la propria abitazione e sottoposto agli arresti domiciliati, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Il denaro è stato recuperato dai militari e riconsegnato alla vittima. Nell’auto del 20enne i militari hanno anche rinvenuto dei pastelli che solitamente vengono usati per simulare dei graffi in base al colore della carrozzeria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento