Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Verdone rifà Enzo di “Un Sacco Bello”: “Vabbeh, resti a Roma”

A trent'anni dall'uscita di "Un sacco bello", Carlo Verdone propone il remake di Enzo alla ricerca di compagni di viaggio per le vacanze, protagonista del nuovo tormentone di Radio Globo "Resto a Roma"

Grazie a Radio Globo e al nuovo tormentone dell'estate 2012 “Resto a Roma”, si può rivedere l'Enzo di “Un sacco bello”. Il video che narra la triste estate romana di tutti quelli che non potranno partire e che, volenti o nolenti, saranno costretti a dire “Resto a Roma” è la cornice perfetta per riportare in vita la comicità e la tristezza di Enzo quel personaggio che con Leo, quello che doveva andare a Ladispoli e invece incontra “Marisol” e con Ruggero, l'hippy figlio dell'amore eterno, diedero vita al secondo film del regista romano.

Verdone, a trent'anni di distanza, con un po' di coraggio e molta ironia, si ripropone nei panni di “Enzo, no Renzo” anche questa volta alla ricerca disperata di un compagno di viaggio con cui andare verso Saigon: “una situazione sstrana, un viaggio economico, servaggio”.
La cornice è più attuale: un terrazzino condominiale attrezzato con piscina gonfiabile ed Enzo in ciabatte e canottiera, armato di sigaretta e telefono.
Complice la crisi, le multe e le bollette da pagare, trent'anni dopo non si parte più: niente più appuntamento al “palo da' morte” e soprattutto niente più “dottorino” per l'attacco di appendicite di Sergio quello che “Sei proprio un regazzino sei... pieno de complessi... pieno de paure. ”

Nel 2012, insomma, si resta a Roma e forse, come Enzo, saranno molti i romani costretti ad attrazzarsi tra piscine gonfiabili e terrazze condominiali, intanto però godiamoci la novità del remake perché anche con trent'anni in più, Enzo è ancora in forma.

 

video-4-9

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verdone rifà Enzo di “Un Sacco Bello”: “Vabbeh, resti a Roma”

RomaToday è in caricamento