Panini, caffè e birre in vendita sul treno, ma è tutto abusivo

A sequestrate le bevande ed i generi alimentari gli agenti della PolFer

Immagine di repertorio

Panini, caffè, biscotti ma anche birre. Questo il business allestito sui treni della tratta Roma-Chiusi da due venditori abusivi. A scoprirli gli agenti della squadra di Polizia amministrativa del Compartimento di Polizia Ferroviaria per il Lazio nell’ambito di un’attività finalizzata al contrasto della vendita abusiva di alimenti e bevande sui treni. 

In particolare gli agenti hanno fermato, a bordo di un treno regionale della tratta Roma-Chiusi, due 50enni di origine casertana che, seppur sprovvisti di ogni autorizzazione necessaria per la vendita, sono stati sorpresi con un attrezzatissimo carrellino portavivande con esposti contenitori termici per caffè e tè, panini, biscotti vari e bibite alcoliche ed analcoliche.

I due, già conosciuti agli agenti della Polfer, per analoghi comportamenti, sono stati contravvenzionati ai sensi delle disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città e sottoposti a relativo provvedimento di allontanamento. Sequestrata la merce gli agenti della PolFer hanno elevato sanzioni per un totale di 10.328 euro.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento