rotate-mobile
Cronaca

Vandalizzata la tomba di Enrico Berlinguer. La figlia Bianca: "La seconda volta in un mese"

La giornalista ha reso pubblico su Instagram il danneggiammento al cimitero Flaminio di Prima Porta

Vandalizzata la tomba di Enrico Berlinguer al cimitero Flaminio, a Prima Porta. Ignoti hanno infatti distrutto le piante che si trovano sulla lapide dove riposano le spoglie dello storico segretario del Partito Comunista Italiano. A denunciare l'accaduto la figlia e giornalista Bianca Berlinguer sul suo profilo Instagram,

"Nei quarant’anni dalla morte di papà la sua tomba è sempre stata piena di fiori portati da tante persone che si sono fermate per un pensiero e un omaggio. E questo è sempre stato per noi figli un grande conforto. Nell’ultimo mese la tomba è stata per due volte vandalizzata da qualcuno (una o più persone): vasi distrutti, fiori buttati e aiuole calpestate. Un atto vigliacco e ignobile", scrive la figlia dell'esponente politico italiano della Prima Repubblica le cui spoglie riposano nel camposanto romano dal giugno 1984, quando venne a mancare all'età di 62 anni.

Vandali tomba Berlinguer (foto instagram Bianca Berlinguer) 3

Numerosi i commenti di sdegno alla denuncia di Bianca Berlinguer sia sotto al post sul suo profilo social che dal mondo della politica: "La tomba di Enrico Berlinguer è stata nuovamente vandalizzata. È un gesto vigliacco e ignobile. Ma che ci motiva ancora di più a portarne avanti la memoria, a 40 anni dalla sua scomparsa", le parole della segretaria del Pd Elly Schlein. E ancora: "La tomba di Berlinguer è stata nuovamente vandalizzata al Cimitero Flaminio. Rimango esterrefatto nell'apprendere attraverso i social, della figlia e giornalista Bianca Berlinguer, che non è la prima volta che accade nell'ultimo mese - scrive in una nota stampa Marco Pacciotti, membro della direzione nazionale PD e eurocandidato per la circoscrizione Italia Centrale -. Siamo a ridosso del quarantesimo anniversario della morte di uno dei più importante leader della nostra storia repubblicana e ci sono persone, vigliacchi e ignoranti, che perdono il loro tempo distruggendo vasi e calpestando aiuole in un cimitero, luogo di ricordo e di riflessione. Sono certo che, nelle prossime settimane, le celebrazioni dell'anniversario dell'indimenticato segretario del PCI, ammutoliranno tutti coloro che hanno commesso quest'atto ignobile probabilmente incoraggiati da un clima d'impunità che ci auguriamo venga smentito da chi oggi governa".

"Vandalizzare una tomba è uno dei gesti più vigliacchi e vergognosi che si possano compiere e che ben qualifica chi lo perpetra - il commento sui social del presidente del Senato Ignazio La Russa -. A Bianca e a tutta la famiglia Berlinguer giunga la mia sincera vicinanza".

"Ferisce vedere la tomba di Enrico Berlinguer nuovamente vandalizzata. Uomo giusto e politico esemplare, chi si è reso responsabile di questo atto vergognoso non ha rispetto della storia, nè ha idea di chi sia stato Berlinguer e di cosa abbia significato la sua figura e il suo impegno politico per milioni di italiani. La mia solidarietà alla famiglia, un abbraccio": le il pensiero di Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, coordinatore dei sindaci dem, candidato per il Partito Democratico alle prossime europee nella Circoscrizione Centro, in un post sui social.

Vandali alla tomba di Berlinguer ma anche minacce via social al sindaco di Roma Roberto Gualtieri: "Due brutti segnali arrivano da Roma, fatti che non possiamo accettare che passino nel silenzio. Il sindaco Roberto Gualtieri è stato oggetto di minacce in queste ore dopo aver lanciato il piano di riqualificazione di Tor Bella Monaca, un progetto coraggioso per rivitalizzare il quadrante est della Capitale - afferma in una no0ta la senatrica del Pd Annamaria Furlan - . A distanza di poche ore abbiamo appreso dalla figlia Bianca di un nuovo atto vandalico sulla tomba di Enrico Berlinguer. È inaccettabile che si ripetano questi fatti sulla tomba di uno leader più importanti della storia repubblicana, a maggior ragione per il fatto che proprio quest'anno ricorrono i quarant'anni dalla sua morte. È dalla capacità di difendere le nostre istituzioni e la memoria del Paese che passa il rafforzamento della nostra democrazia". 

Vandali tomba Berlinguer (foto instagram Bianca Berlinguer) 2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalizzata la tomba di Enrico Berlinguer. La figlia Bianca: "La seconda volta in un mese"

RomaToday è in caricamento