E' morto Valentino Parlato, fondatore del Manifesto 

Dopo il trasferimento a Roma ha lavorato per L’Unità ed è diventato diventa membro del Comitato centrale del Pci. Nel 1969 è stato espulso dal partito

Valentino Parlato, foto Ansa

E’ morto a Roma Valentino Parlato, tra i fondatori del Manifesto, di cui è stato più volte direttore e presidente della cooperativa editrice. Era nato a Tripoli, in Libia, il 7 febbraio 1931. 

Dopo il trasferimento a Roma ha lavorato per L’Unità ed è diventato diventa membro del Comitato centrale del Pci. Nel 1969 è stato espulso dal partito ed è stato tra i fondatori de Il manifesto, diventandone direttore a più riprese. Oggi il Manifesto lo ricorda on line, sul sito internet. 

"Comunista per tutta la vita, ha militato nel Pci fino alla radiazione, lavorato a Rinascita, fondato e difeso il manifesto in tutta la sua lunga storia. Per ora ci fermiamo qui, abbracciando forte la sua splendida famiglia e tutti i compagni che, come noi, l’hanno conosciuto e gli hanno voluto bene".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento