menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soccorritori alle gole di Raganello

I soccorritori alle gole di Raganello

Carlo e Valentina, i due fidanzati romani morti in Calabria: il camper, la vacanza e la gita alle gole

Cordoglio da parte della Raggi e di Zingaretti. Le due vittime morte assieme ad altri otto escursioni nelle gole di Raganello

Erano partiti in camper per staccare dalle fatiche della città. Da Torpignattara sono arrivati sino in Calabria, ultima tappa della loro vacanza, dove poi hanno trovato la morte assieme ad altre otto persone travolte dal torrente in piena. Sono Carlo Maurici e Valentina Venditti, la coppia di fidanzati romani morti nella tragedia del Monte Pollino in Calabria. Lui tatuatore, lei fotografa, convivevano in un appartamento di via Pietro Rovetti. 

Carlo Maurici e Valentina Venditti morti in Calabria

In viaggio in camper, Valentina e Carlo non facevano parte di nessun gruppo organizzato ed avevano acquistato i biglietti per l'escursione  passando per Civita di Castrovillari. Una gita in canyoning per le gole di Raganello, lungo quel torrente che li ha poi travolti ed uccisi assieme ad altre otto persone. Per loro non c'è stato nulla da fare, sono stati ritrovati dai soccorritori poco distanti l'uno dall'altro, con ancora indosso il caschetto. A permettere un primo riconoscimento dei due i tatuaggi che aveva Carlo Maurici. 

Coppia di fidanzati romani travolta dal torrente Raganello

Trasferiti in due diversi ospedali calabresi, a riconoscere le salme è stata la sorella di Valentina. Ad esprimere vicinanza ai familiari di Valentina Venditti e Carlo Maurici la Sindaca di Roma Virginia Raggi: "Esprimo profondo cordoglio per la morte degli escursionisti travolti dalla piena del torrente Raganello, in Calabria. Due giovani venivano da Roma. La città è vicina alle famiglie colpite da questa tragedia". "Vicinanza e cordoglio alle famiglie delle vittime e a chi è rimasto coinvolto nei drammatici fatti del Pollino in cui sono deceduti anche due giovani romani: Carlo Maurici e Valentina Venditti - le parole del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti -. Un sincero ringraziamento va anche ai soccorritori per l'encomiabile lavoro che stanno svolgendo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento